lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:29
22 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 22:08

Rugby: i giovani grifoni si aggiudicano il torneo Città di Perugia

La formazione under 14 del presidente Baldinelli trionfa nella grande festa della palla ovale organizzata a Pian di Massiano

Rugby: i giovani grifoni si aggiudicano il torneo Città di Perugia

di G.N.

Pienamente riuscita l’ottava edizione del torneo nazionale  di mini rugby “Città di Perugia”: splendida cornice di pubblico per più di 2000 giovani giovani giocatori che si sono dati battaglia su quasi 20 campi allestiti tra il Parco del Percorso Verde e l’antistadio dello stadio Curi.

Manifestazione da applausi Il merito del successo dell’iniziativa va riconosciuto innanzitutto all’infaticabile presidente  del rugby Perugia Junior Federico Baldinelli: «La macchina organizzativa ha funzionato in maniera perfetta- ha spiegato il dirigente biancorosso –  merito di tutti coloro che hanno contributo, ad iniziare dai genitori ai quali non chiediamo nessun pagamento per l’iscrizione dei propri figli durante la stagione sportiva». Erano presenti alle premiazioni finali Dramane Diego Wagué, assessore del Comune di Perugia, Egiziano Polenzani, presidente del Comitato regionale Umbria della Fir

Evento nazionale Sono stati più di 30 i club che hanno partecipato all’appuntamento nazionale che ha richiamato nel capoluogo umbro appassionati e curiosi per scovare anche qualche talento del futuro. Quattro le categorie rappresentate da oltre 100 formazioni schierate dai club partecipanti: under 6, 8 , 10 e 14.

Dominio dei grifoni Il Rugby Perugia Junior ha trionfato  nella categoria under 14 aggiudicandosi altre  finali nelle  categorie under 6, 8 e 10 perdendo solo con l’under 12.Gli altri trofei di categoria sono andati alla Primavera Roma (under 12) ed al Cus Padova (under 14).L’Amaranto Livorno, invece, si è messo in evidenza per il suo fair play aggiudicandosi il premio messo in palio dalla “Fondazione Ronald”, alla squadra che meglio ha interpretato, a giudizio del comitato organizzatore, lo spirito del rugby, il fair play e la correttezza sportiva in ogni sua componente (giocatori, educatori, adulti al seguito) nel corso della manifestazione. Il trofeo “Fabio Anti”, intitolato alla memoria di un giocatore e dirigente perugino prematuramente scomparso nel dicembre 2008, è andato a Alessandro  Bennardello (under 10) del Fiumicino Rugby mentre il Sacro Cuore Pompei ha conquistato quello “Rugby Social Club”, come società partecipante che ha ottenuto il maggior numero di voti tramite la votazione online collegata al profilo Facebook del torneo (618 voti su 2218 espressi). La giornata di gare è stata animata con la presenza della Kata marching band e dei Nasi Rossi.

 

 

l

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250