sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 00:00
21 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:54

Rubate 150 tele dell’artista umbro Venanzi: indagano i carabinieri

Colpo nel Pisano nel nuovo studio del pittore, bottino di alcune migliaia di euro

Rubate 150 tele dell’artista umbro Venanzi: indagano i carabinieri
Edoardo Venanzi

C’è il sospetto di un furto su commissione dietro alla sparizione, scoperta ieri mattina, di 150 tele dell’artista umbro Ernando Venanzi, per un valore complessivo stimato in alcune decine di migliaia di euro.

Rubate 150 tele dell’artista umbro Venanzi I dipinti, tutti olio su tela di varie misure, sono stati trafugati a Crespina (Pisa) dallo studio del pittore. I ladri avrebbe approfittato di una porta lasciata inavvertitamente aperta. Venanzi da alcuni giorni stava allestendo il suo nuovo studio e gli inquirenti non escludono che ad agire siano state persone che conoscono bene il mondo dell’arte con l’obiettivo di ‘piazzare’ le opere sul mercato clandestino. Nativo di Foligno, Venanzi, 68 anni si è avvicinato direttamente alle poetiche più d’avanguardia esponendo anche negli Stati Uniti con artisti come Salvador Dalì, Juan Mirò e Max Bill. Nel 1978 realizzò per il Palazzo dei Priori di Perugia la mostra Viaggio immaginario nell’Inferno Dantesco successivamente allestita in diverse piazze europee. Venanzi è anche collaboratore artistico della famiglia Grimaldi, principi di Monaci e vanta più di 300 esposizioni personali in Italia e all’estero con mostre anche a Roma, Parigi, Londra, New York e Tokyo.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250