sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 03:30
9 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 08:02

Roma, per l’assessore Muraro spunta una consulenza per Gesenu: «22 mila euro nei giorni della nomina»

La Procura di Roma avrebbe messo nel mirino una relazione commissionata dall'azienda perugina sotto interdittiva antimafia

Roma, per l’assessore Muraro spunta una consulenza per Gesenu: «22 mila euro nei giorni della nomina»
Paola Muraro

Una consulenza di 22 mila euro per l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Paola Muraro, dalla Gesenu. È l’ultimo elemento nella vicenda che coinvolge la giunta guidata da Virginia Raggi e riportato dai principali quotidiani. Repubblica.it fa notare come a fine giungno socio Gesenu (non lo è più ora)era «il re delle discariche Manlio Cerroni». «Il compenso – prosegue il quotidiano – è per una relazione a firma Muraro che dimostrerà come la società di Perugia, commissariata per mafia, non ha macchie. La relazione verrà inviata a giorni. Dalla Gesenu la aspettano perché le accuse sono pesantissime e su quegli illeciti ci sono in ballo, secondo l’impianto accusatorio, interessi diretti della mafia siciliana». Il Messaggero dell’Umbria, il 17 agosto scorso, aveva riportato della consulenza attivata su un incarico di Gest, società che gestisce la raccolta e lo smaltimento nel perugino e che fa parte del gruppo Gesenu. Al quotidiano risulta anche un sopralluogo di un ingegnere dello staff della Muraro a Pietramelina.

Le accuse della Procura Su Cerroni, sempre secondo Repubblica, la Procura indaga per il reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti. «I pm stanno valutando la possibilità che questa accusa possa estendersi proprio a Muraro, finora sotto indagine per abuso e violazione delle norme ambientali nell’ambito dell’inchiesta sulla certificazione degli impianti di trattamento meccanico biologico. Muraro sarà ascoltata la prossima settimana. Anche questa vicenda riconduce a Cerroni, poichè quei dati sui rifiuti, in entrata e uscita dagli impianti tmb, avrebbero finito con l’agevolare proprio il re delle discariche».

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250