venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:18
18 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:30

PUNTO B – Sprint play-off da batticuore, Perugia provaci. Ternana, ultimo sforzo salvezza

Delicatissimo turno infrasettimanale: Crotone e Cagliari a un passo dalla A. Ammucchiata dietro. Spinelli fa il Zamparini. Classifica e prossimo turno

PUNTO B – Sprint play-off da batticuore, Perugia provaci. Ternana, ultimo sforzo salvezza

Prosegue la nostra rubrica Punto B. Analisi della situazione, settimana dopo settimana, con risultati e classifica, ma anche curiosità, aneddoti, presentazione della giornata successiva

di Leo Forleo

Il Grifo rimane attaccato al sogno play-off battendo l’Avellino, la Ternana perde malamente a Vicenza. Prossimi avversari Modena e Pro Vercelli. Crotone ad un passo dalla matematica certezza della promozione, Cagliari esce dal tunnel, Bari si conferma al terzo posto. Personaggio della settimana il “vulcanico” presidente Spinelli (alter ego, per la serie B, del presidente “mangia-allenatori” Zamparini).

Grifo torna alla vittoria al Curi Mancava dallo scorso 5 marzo la vittoria al Curi, dal derby vinto grazie a Prcic: e il Perugia è tornato all’appuntamento con la vittoria casalinga sbarazzandosi, con un risultato all’inglese, di un Avellino un po’ deludente. In casa biancorossa, a differenza di tante volte nel recente passato, c’era abbondanza di uomini per Bisoli che si priva, un po’ a sorpresa, di Spinazzola (poi chiamato a sostituire Guberti), rilancia un acclamato Parigini (un quarto d’ora per lui per riassaporare il campo) e ritrova un super-Rosati (dopo le leggerezze con Ascoli e Brescia). Però, nonostante questa vittoria, rimangono 6 i punti di distanza dal sogno play-off, ma con una partita in meno da giocare.

Ternana ancora sconfitta Non è stata una buona prova quelle delle Fere in quel di Vicenza: l’unico tiro in porta scagliato ben oltre il novantesimo minuto (tra l’altro, finito in rete per il 2 a 1 di Avenatti) testimonia di una prova incolore degli uomini di Breda. Quello che più preoccupa, come ha candidamente ammesso Maccariello, è stato l’atteggiamento dei rossoverdi scesi in campo, dimostratisi non determinati come i veneti: ora, le cose si complicano un tantino (4 punti dalla zona calda) ma fortunatamente dietro nessuno brilla (nessuna squadra nelle retrovie, tranne appunto il Vicenza, ha ottenuto i tre punti).

Il resto della trentaseiesima Il Crotone fa un altro piccolo grande passo verso la serie A guadagnandosi, nell’anticipo di venerdì sera, un punto nello scontro contro lo Spezia (che ha destato ottima impressione) e rimanendo saldamente al comando; nell’altro anticipo, pesante sconfitta del Cesena a Pescara: abruzzesi che, grazie al solito bomber Lapadula, sono alla terza vittoria consecutiva e tornano in corsa per il terzo posto e romagnoli che, invece, escono dalla zona play-off. Il Cagliari si mette alle spalle l’ultimo brutto periodo e straripa contro il Brescia (6 a 0 il risultato finale con tripletta di Joao Pedro) consolidando la seconda piazza mentre il Bari di Camplone vince la sesta partita delle ultime otto (secco 3 a 0 al Como) e si piazza, solitario, al terzo posto in classifica. Continua il momento magico del Trapani di Cosmi che, al termine di una gara spettacolare (tre rigori, un espulso, una doppietta di Cacia), ha la meglio per 4 a 3 di un mai domo Ascoli e si conferma, clamorosamente, al quarto posto. Vincono il Novara (dopo quaranta giorni) e l’Entella rispettivamente con Livorno e Modena e, scavalcando il Cesena, tornano in zona play-off. Per la lotta per non retrocedere, detto dell’importantissima vittoria del Vicenza (che così corona una rincorsa verso la salvezza iniziata con l’arrivo di Lerda in panchina), pareggi da “paura” a Latina (2 a 2 tra pontini e Lanciano) e a Vercelli (tra la Pro e la Salernitana). Pesanti le sconfitte di Modena a Chiavari e del povero Livorno. Per il labronici, un segno del destino: dopo aver perso sette giorni prima al 94esimo contro il Bari, i granata si “ripetono” a Novara subendo il gol decisivo al terzo minuto di recupero: e, sinceramente, non sappiamo se e quanto potrà servire l’ennesimo cambio in panchina.

Il personaggio della settimana La serie B ha il “suo” Zamparini: infatti, sulle orme del presidente “mangia-allenatori” di serie A, anche Spinelli si adegua in quel di Livorno. Dopo Panucci, Mutti, il ritorno di Panucci e Colomba, in arrivo Ezio Gelain.

La curiosità C’era, appunto, molta curiosità a Bari per l’arrivo in città dell’uomo d’affari malese Noordin Ahmad che sembra intenzionato ad acquistare la gloriosa società pugliese, da un paio d’anni nelle “mani” dell’ex-arbitro Paparesta. E la curiosità è stata soddisfatta: arrivo in grande stile, conferenza stampa stile hollywoodiano con proclami addirittura di Champions League in 5 anni, e presenza sugli spalti del San Nicola con addirittura una tv della Malesia al seguito. Se son rose…

La prossima per le umbre Il Perugia va a Modena in cerca di altri tre punti per rimanere attaccato al treno play-off: il Novara va a Lanciano e l’Entella a Brescia, potrebbe essere un turno favorevole ma solo se il Grifo riuscirà a vincere. Gli emiliani sono disperati: cinque sconfitte nelle ultime sei giornate parlano chiaro, ed anche il cambio di guida tecnica (Bergodi ha rilevato Crespo) non ha prodotti i risultati sperati.

Per la Ternana, uno degli impegni più importanti della stagione: al Liberati scende la Pro Vercelli e un successo potrebbe riportare le Fere a distanza di sicurezza dalla zona play-out con sole cinque gare, poi, al termine. I piemontesi, anche se in una posizione scomoda di classifica (fanno parte del terzetto a 40 punti che si batteranno per la salvezza diretta) sono un osso duro: nelle ultime nove partite hanno perso una sola volta (a Bari). Mancheranno Janse e Gonzalez squalificati.

La trentasettesima per le altre Turno infrasettimanale che parte lunedì sera con la sfida, molto interessante, del Manuzzi tra Cesena e Crotone, con i romagnoli alla ricerca dei tre punti per tornare nella zona play-off e pitagorici in cerca della matematica certezza della promozione. Martedì sera tutte le altre, a cominciare dal più classico dei testa-coda tra Como e Cagliari. Tutte, o quasi, in trasferta le squadre della zona play-off: il Bari va da Ascoli per mantenere la terza piazza ma contro un avversario in salute (ricordiamo che ha battuto al Del Duca il Cagliari nell’ultimo turno giocato in casa), il Trapani delle meraviglie va da Avellino, il Pescara va a La Spezia nello scontro diretto di giornata e, per finire, Entella e Novara vanno a giocare rispettivamente a Brescia (ultima chiamata -forse- per le rondinelle) e a Lanciano che lotta per la salvezza. Sfide importantissime per la lotta per non retrocedere a Salerno tra granata ed il Vicenza e a Livorno dove sulla panchina esordirà Gelain contro il Latina.

RISULTATI
Crotone – Spezia 0-0
Pescara – Cesena 1-0
Bari – Como 3-0
Cagliari – Brescia 6-0
Entella – Modena 1-0
Latina – Lanciano 2-2
Novara – Livorno 2-1
Perugia – Avellino 2-0
Pro Vercelli – Salernitana 1-1
Trapani – Ascoli 4-3
Vicenza – Ternana 2-1

CLASSIFICA
1. Crotone 74
2. Cagliari 71
3. Bari 60
4. Trapani 59
5. Pescara 58
6. Spezia 58
7. Novara(-2) 57
8. Entella 57
9. Cesena 55
10. PERUGIA 51
11. Brescia 51
12. Avellino 44
13. TERNANA 44
14. Ascoli 42
15. Vicenza 41
16. Latina 40
17. Lanciano(-2) 40
18. Pro Vercelli 40
19. Salernitana 36
20. Modena 36
21. Livorno 33
22. Como 28

PROSSIMO TURNO (martedì 19 Apr, ore 20:30)
Cesena – Crotone (lunedì 18 Apr, ore 20:30)
Ascoli – Bari
Avellino – Trapani
Brescia – Entella
Como – Cagliari
Lanciano – Novara
Livorno – Latina
Modena – Perugia
Salernitana – Vicenza
Spezia – Pescara
Ternana – Pro Vercelli

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250