lunedì 26 agosto - Aggiornato alle 07:51

Orientopoli, il progetto dell’Istituto Cesi di Terni rappresenterà l’Umbria al Premio Nazionale Innovazione

Articolo pubblicitario a pagamento

Grande soddisfazione per i ragazzi dell’istituto Tecnico Commerciale Federico Cesi di Terni, perché l’idea da loro presentata, in collaborazione con Umbria risorse S.p.A. e nata nell’ambito del Progetto Alternanza Scuola-Lavoro, ha vinto la medaglia di bronzo alla Start Cup Umbria 2017, la competizione che vuole promuovere le nuove tecnologie organizzata dall’Università di Perugia e giunta ormai alla 14ª edizione, e si è guadagnata in questo modo l’onore di rappresentare l’Umbria al Premio Nazionale Innovazione, manifestazione fortemente voluta dalla rete nazionale degli incubatori di impresa, che si terrà a Napoli il 30 novembre e l’1 dicembre.

Il progetto si chiama Orientopoli e i ragazzi che l’hanno portato a termine sono gli studenti della 4bsia, i quali presenteranno la loro idea sabato 18 novembre, quando saranno premiati per la loro vittoria, nell’ambito della prestigioso Festival dei Popoli e delle Religioni – Terni Film Festival.
Questa opportunità oltre a essere una conferma della validità del progetto Alternanza Scuola-Lavoro, che spesso è stato oggetto di critiche e polemiche, rappresenta un grande orgoglio sia per l’Istituto Cesi sia per tutta la nostra bella regione.

Qual è l’idea innovativa presentata con Orientopoli? Si tratta, in pratica, di un’App che i ragazzi hanno sviluppato e che ha la funzione di aiutare gli studenti della scuola secondaria a orientarsi nella scelta universitaria; gli ideatori si sono ispirati a un noto gioco di società e hanno, quindi, connotato la tecnologia prodotta di quelle caratteristiche di innovazione e di leggerezza, necessarie per entrare nel cuore, e quindi nelle abitudini, dei giovani studenti.

Il digitale ha trasformato, in effetti, la nostra esistenza e ha innescato una rivoluzione nel mondo del lavoro; non esiste oggi un settore che non sia stato investito dall’avvento della digitalizzazione degli strumenti utilizzati durante la giornata, sia professionale sia personale.
È sufficiente scorrere gli annunci di lavoro per rendersi conto che la maggior parte delle posizioni lavorative aperte richiedono competenze informatiche di un certo livello, così come basta pensare ai servizi bancari digitali, che hanno ormai soppiantato, quasi completamente quelli offerti dal sistema bancario tradizionale. Oggi si può aprire un conto corrente in pochi secondi, ad esempio, a cui è spesso associato uno strumento di pagamento elettronico gratuito.

Orientopoli è stato sostenuto da alcune aziende, facenti parte dell’Hub Idea & Project, sostegno che ha permesso lo sviluppo concreto dell’applicazione; tra gli enti presenti spicca l’Innovation Center di Intesa San Paolo, da sempre particolarmente impegnata nello sviluppo delle idee utili per costruire il futuro dell’imprenditoria italiana in ambito del Networking e dell’IT.

Riscalda il cuore vedere questi giovani studenti che stanno diventare protagonisti attivi e partecipi di quel futuro professionale di cui diventeranno, ne siamo sicuri, presto anche interpreti. In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.