domenica 7 giugno - Aggiornato alle 11:49

Centralcar chiude l’anno tra lavoro e solidarietà: raccolti 2 mila euro per i malati di Parkinson

Il gruppo del presidente Ettore Pedini: «Ottimisti per il 2020 nonostante la situazione economica della regione»

Un momento della serata

Publiredazionale

Il gruppo Centralcar del presidente Ettore Pedini chiude anche il 2019 con grandi soddisfazioni, a partire dall’apertura della nuova carrozzeria Excellence di Sant’Andrea delle Fratte fino ai successi economici riconosciutigli dall’Istituto tedesco ‘Qualità e Finanza’ e pubblicati sullo speciale ‘Affari & Finanza’ de La Repubblica. Un trend positivo che dura da anni e che l’azienda ha voluto nuovamente celebrare nella sua sede centrale di Perugia in occasione della tradizionale cena degli auguri di Natale. Un evento in cui è stata ribadita la centralità dei valori cristiani e durante il quale sono stati raccolti oltre 2mila euro che sono stati devoluti in beneficenza all’Unione parkinsoniani Perugia.

Il futuro «Questa – ha dichiarato Pedini – vuole essere una serata di aggregazione con tutti i nostri dipendenti e i loro familiari. Vogliamo soprattutto parlare di valori cristiani e di valore del lavoro: entrambi pensano al benessere e il lavoro stesso può essere svolto con serenità e principi cristiani; basta essere trasparenti e onesti, non fare agli altri ciò che non vorremmo fosse fatto a noi e rispettare il prossimo come se stessi». Tra convivialità e riflessioni, la cena di fine anno è stata, però, come sempre anche lo spunto per parlare del futuro. «Per il 2020 voglio essere ottimista – ha detto il presidente Pedini – anche se la situazione economica regionale non è ottimale. Noi continueremo a fare la nostra parte e il nostro dovere, lavorando seriamente per ottenere quanto possibile».

I commenti sono chiusi.