domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:42
14 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:11

«Pratt & Corto a Venezia»: torna la mostra del fumetto di Città di Castello

Presentata in Comune l'edizione in programma dal 17 settembre al 23 ottobre: «Cento tavole su Maltese»

«Pratt & Corto a Venezia»: torna la mostra del fumetto di Città di Castello
La presentazione della mostra del fumetto

«Pratt & Corto a Venezia». È dedicata al grande fumettista e illustratore Hugo Pratt e al suo più famoso personaggio, Corto Maltese, la 14esima edizione della Mostra del fumetto di Città di Castello, in programma dal 17 settembre al 23 ottobre, presentata mercoledì mattina, nella sala della giunta del Comune.

Mostra unica Il presidente Bellini ha aperto la conferenza stampa ricordando che l’associazione è riuscita per la seconda volta a portare le opere di Pratt nel tifernate (la prima volta con la mostra di Wheeling nel 2004) questa volta però allestendo e regalando alla città una mostra unica e straordinaria: «La mostra 2016 sarà quindi un omaggio a Hugo Pratt e al suo personaggio più famoso, Corto Maltese, raccontato in circa 100 tavole, delle quali alcune inedite. La mostra di Città di Castello vuole essere unica, farà letteralmente respirare agli amanti di Pratt il periodo veneziano e i riflessi che esso ha lasciato in lui».

Taglio del nastro La presentazione della mostra si terrà sabato 17 settembre, alle ore 17, nella sala dei fasti di palazzo Vitelli a Sant’Egidio. Sarà presente anche Ornella Vanoni, grande estimatrice di Pratt, che ha scritto una lettera piena d’amore per lui e per la sua arte. Probabile anche la presenza dell’attrice Veronica Pivetti, di Milo Manara, di Francesco Guccini e Paola Mar, assessore al turismo della città di Venezia.  Solo giovedì mattina arriveranno in città gli originali dell’artista, uno dei quali è stato assicurato per 300 mila euro.

La Mostra Hugo Pratt è nato occasionalmente a Rimini ma è un veneziano in tutti i sensi. Il visitatore che vedrà la mostra, palperà con mano l’ambiente veneziano. Potrà ammirare da vicino una gondola originale che era già stata esposta al Guggenheim di New York e a Torino per i 150 anni dell’Unità d’Italia; vedrà il pozzo che è una delle immagini più belle di Corto Maltese, dove lui si appoggia per fare i suoi soliloqui attorniato da gatti e rivivrà il legame di Pratt con le logge massoniche grazie alla riproduzione di un tempio massonico curata nei minimi particolari, dal pavimento agli emblemi. E poi ci saranno delle spettacolari scenografie; verrà proiettata l’ultima intervista che Pratt ha rilasciato a Vincenzo Mollica prima del suo decesso; si potrà godere di un viaggio a Venezia, guidati proprio dalla voce (in francese) di Hugo Pratt; ci sarà una statua di Corto Maltese ad altezza uomo; due gigantografie esclusive di Pratt, e tanto altro ancora ma anche 5 disegni che Pratt fece in esclusiva per la cantante ed amica Ornella Vanoni.

Pratt e Città di Castello «E’ magico questo connubio tra Pratt, Corto e la splendida Venezia – ha detto il curatore Franco Barrese –. La difficoltà maggiore è stata quella di creare un percorso inedito. La scelta di Venezia non è per niente casuale né scontata. Pratt ha anche passato un periodo della sua vita a Città di Castello e anche per questo abbiamo deciso che un ritorno su Corto Maltese era doveroso farlo. Saranno circa 80 gli originali dell’artista, due dei quali dedicati alla Vanoni, opere che abbiamo richiesto alla cantante e che nemmeno la Fondazione Pratt ha mai visto».

Due eventi Fabrizio Duca ha poi accennato alcune cose sulle due Mostre mercato, che avranno una conferenza stampa a parte prevista per mercoledì 20 settembre: «Abbiamo deciso di dividere in due week end l’appuntamento con la Mostra mercato: il 24 e 25 settembre avremo il ‘Tiferno Comics Fest’ con il fumetto d’autore e uno stand speciale della Bonelli Editore con tre importanti disegnatori della casa editrice e tutto il materiale firmato Bonelli, il 22 e 23 ottobre avremo il ‘Tiferno Comics Manga Fest’ con mercato dei manga, giochi di ruolo, gadget e l’attesissimo Coplay Contest».

Contatti e visitatori «Oltre un milione di contatti nel sito di Tiferno Comics dall’anno scorso ad oggi – ha sottolineato l’assessore alla cultura del Comune tifernate, Michele Bettarelli – ormai possiamo dire che la Mostra del fumetto di Città di Castello, oltre a proporre, anno dopo anno, esposizioni sempre più di livello, svolge un ruolo davvero importante anche per la presenza di turisti in città».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250