sabato 20 settembre 2014 - Aggiornato alle 22:03
locale la terrazza perugia
7 febbraio 2011 Ultimo aggiornamento alle 14:22

Blitz in centro a Perugia, in manette due spacciatori

Il tunisino arrestato in via Ulisse Rocchi (Foto Troccoli)

Un tunisino a una russa sono finiti in manette ad opera della squadra mobile della questura di Perugia per spaccio di stupefacenti. Due le operazioni entrambe coordinate dal sostituto procuratore Angela Avila.

Nella serata di venerdì 4 febbraio, a seguito di varie segnalazioni di cittadini ed esercenti del centro storico di Perugia, la seconda sezione della squadra mobile ha avviato una serie di controlli nella zona di piazza Danti, nei pressi dell’Internet point, luogo notoriamente frequentato da spacciatori e tossicodipendenti. Intorno alle 23.30 gli agenti hanno notato  tre stranieri che stazionavano nei pressi dell’edicola, in probabile attesa di clienti.

Alla vista dei poliziotti che arrivavano da via Bartolo, i tre si sono dati alla fuga lungo via Ulisse Rocchi.  Due di loro sono riusciti a far perdere le proprie tracce, mentre il terzo è stato bloccato all’altezza di via delle Cantine. Addosso aveva 440 euro in banconote di diverso taglio e tre involucri in cellophane termosaldato nascosti all’interno di una tasca del giubbotto, contenenti 15 grammi di cocaina. Il giovane senza fissa dimora ha dichiarato di chiamarsi Rezgui Chawki e di avere 17 anni. Ma attraverso esami radiografici è stato poi accertato che era maggiorenne, e quindi è stato arrestato (convalida avvenuta sabato).

La 30enne russa arrestata in via della Sposa (Foto Troccoli)

In un’altra operazione, sempre in centro, la stessa sera, la mobile ha notato un altro spacciatore magrebino, Tarek Habechi di 28 anni, stavolta all’angolo tra via dei Priori e via della Sposa. Da indagini è emerso che vive con la ragazza in via della Sposa 7. A seguito di perquisizione all’interno dell’appartamento, è stata arrestata Olesya Petrova, 30 anni poiché in casa c’erano diversi involucri in cellophane, del peso 110 grammi, contenenti 80 grammi di eroina e 30 grammi di cocaina. E’ stato rinvenuto anche materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi di stupefacente (bilancina di precisione, sostanze da taglio, cellophane). Il magrebino, datosi alla fuga, è ricercato

©Riproduzione riservata

banner 468x60

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250