domenica 24 maggio - Aggiornato alle 23:10

Villalago off limits per la quarta stagione di fila, Santini chiede lumi

Consigliera provinciale di Fratelli d’Italia sollecita l’ente a ridefinire i rapporti con Delta service

 

«Villalago ha costituito per anni un luogo di ritrovo per famiglie e comitive di amici ma anche centro di promozione turistico-culturale ospitando spettacoli di vario genere. Ora che una nuova stagione estiva è alle porte, la quarta di fila, il parco e la proprietà sono ancora chiusi o semi aperti. Qual è l’attuale stato dei rapporti fra la Provincia di Terni, il Comune di Terni e la società appaltante Delta Service?». Lo chiede la consigliera provinciale di Fratelli d’Italia, Monia Santini, in un atto di indirizzo nel quale impegna il presidente e il consiglio provinciale anche a svolgere un sopralluogo in presenza di personale competente e qualificato nel settore volti ad effettuare approfondimenti «su eventuali inadempienze contrattuali da parte della società Il Delta Service srl».

Villalago «L’art.2 del ‘Capitolato Speciale’ – fa notare la Santini, come faceva l’ex consigliere dem Sandro Piccinini prima di lei – prevede che la mancata o incompleta esecuzione dei lavori di ristrutturazione o il mancato avvio della gestione della stessa nei termini definiti dal contratto, comportano l’automatica decadenza della concessione. La risoluzione del contratto è prevista anche in caso di avvertimenti scritti dell’Amministrazione per ripetute trasgressioni di impegni contrattuali». In attesa di conoscere i dettagli in tal senso, la consigliera chiede al presidente della Provincia di mettere il gestore nelle condizioni di effettuare la manutenzione ordinaria al più presto per aprire al pubblico e rendere quindi fruibile almeno il parco ai cittadini per la stagione estiva ormai alle porte».

I commenti sono chiusi.