Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 28 settembre - Aggiornato alle 03:00

Trasporto pubblico, la scommessa di Narni: abbonamento annuale a soli 38 euro

Scolastico, urbano ed extra: l’amministrazione comunale, sulla scia di quella precedente, abbatte il costo per gli utenti

Foto di Marcelo Moreira da Pexeles

Tutela dell’ambiente e risparmio per i cittadini. L’abbonamento dell’autobus per i cittadini narnesi costerà 38 euro l’anno, ben 200 euro in meno rispetto al prezzo attuale. La giunta comunale ha approvato la delibera presentata dall’assessore competente, il pentastellato Luca Tramini. Il provvedimento segue l’abbattimento di 100 euro che la precedente amministrazione aveva apportato a titolo di incentivo all’uso dei trasporti pubblici.

Prezzo record per abbonamento annuale «Si continuano e si potenziano gli strumenti che il Comune di Narni sta mettendo in atto per diminuire l’inquinamento e migliorare la qualità dell’aria che respiriamo – commenta il giovane assessore -. Tale misura rientra nell’accordo di programma e negli obbiettivi che l’aria ambientale complessa ha fissato e che il comune di Narni, grazie alla collaborazione degli uffici competenti, sta puntualmente realizzando. Da oggi si riparte con un’ulteriore riduzione che andrà a riguardare ogni tipologia di abbonamento: scolastici urbani ed extraurbani (Narni-Terni), Ordinari ed Over 65. Un provvedimento che aiuta concretamente i cittadini narnesi – prosegue Tramini – pensato prima di tutto per giovani e studenti con l’obiettivo di incentivare il trasporto pubblico, una scelta che va nella direzione della mobilità alternativa e del rispetto ambientale. Oltre a diminuire le emissioni inquinanti è un modo per aiutare in concreto le tasche dei cittadini». Il costo stimato è pari a complessivi 116.110,00 euro per il biennio 2022/2023 in aggiunta alle risorse già impegnate. A fronte della rendicontazione da parte dell’Azienda Atc & Partners Mobilità per mezzo della Soc. BusItalia Sita Nord, relativa al numero di abbonamenti emessi, distinti per tipologia, a prezzo ridotto, verrà rimborsato l’importo di 200 euro cadauno fino alla concorrenza dell’intero importo stanziato per la misura.

I commenti sono chiusi.