Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 23:04

«Bus e treni gratis alle forze dell’ordine per garantire più sicurezza a bordo»

Mozione del capogruppo della Lega in Regione che vorrebbe impegnare la giunta a siglare un protocollo d’intesa

Al centro il capogruppo Pastorelli (©Fabrizio Troccoli)

Mezzi di trasporto pubblico gratuiti in tutta l’Umbria per gli uomini e le donne delle forze dell’ordine nel tentativo di garantire standard di sicurezza più elevati a bordo. Questa in sintesi la proposta arrivata dalla Lega Umbria, precisamente dal capogruppo in consiglio regionale, Stefano Pastorelli, che ha annunciato una mozione per impegnare la giunta «alla definizione di un protocollo d’intesa» a tal fine.

Mozione Pastorelli In particolare, l’esponente del Carroccio sostiene che «per assicurare controlli sempre più capillari all’interno di autobus e treni, riteniamo necessario avviare una collaborazione tra gli appartenenti alle forze di polizia e il personale di bordo del trasporto pubblico». Lo scopo dell’iniziativa, va avanti Pastorelli, è «prevenire gli atti vandalici, mettere un freno alle reiterate aggressioni ai danni del personale di bordo e offrire maggiore protezione a studenti e famiglie». Il patto che il capogruppo della Lega propone alla giunta guidata dalla presidente Donatella Tesei servirebbe a «riconoscere agli agenti delle forze dell’ordine, quali poliziotti anche della penitenziaria, carabinieri, finanzieri e pompieri, la possibilità di circolare gratuitamente sui mezzi di trasporto pubblico in tutto il territorio regionale, previa esibizione del tesserino di riconoscimento». Per Pastorelli, che nell’atto non coinvolgerebbe gli agenti delle polizie locali, ciò «incoraggerebbe una maggiore presenza di personale delle forze dell’ordine a bordo dei mezzi, garantendo un pronto intervento laddove si presenti un rischio per l’incolumità a danno dei passeggeri».

I commenti sono chiusi.