domenica 19 gennaio - Aggiornato alle 04:25

Terni, pressing su Latini per il rimpasto: vertice con Saltamartini e Caparvi

Cambi in giunta definiti «imminenti»: deleghe a Bordoni, Salvati, Francescangeli, ipotesi Scarcia

Latini con Saltamartini

di Massimo Colonna

Vertice tra il sindaco di Terni Leonardo Latini, il commissario provinciale Barbara Saltamartini e il segretario regionale Lega Virginio Caparvi: sul tavolo il rimpasto di giunta con i cambi che vengono definiti «imminenti». La quadra dovrebbe essere stata trovata con i nomi di Leonardo Bordoni, attuale capogruppo in Comune della Lega, e l’avvocato Giovanna Scarcia. Nuovi incarichi anche per Benedetta Salvati, che assumerebbe anche le deleghe ai Lavori pubblici, e per Sara Francescangeli, che lascerebbe Polizia Municipale e Personale per Scuola e Università, le deleghe della Alessandrini.

La nota Questa dunque la sintesi che avrebbero concordato Latini e la Saltamartini, superando le divisioni emerse in questi giorni. «Oggi più che mai il partito – scrivono Saltamartini e Caparvi in una nota – al termine dell’incontro – è al fianco del primo cittadino per dargli tutto il sostegno. . In tal senso, abbiamo rappresentato la soddisfazione per il lavoro che gli altri due assessori della Lega, Cristiano Ceccotti e Sara Francescangeli, stanno portando avanti in questi mesi a conferma che la nostra classe dirigente ha le capacità amministrative e politiche per poterlo supportare nella difficile gestione di Palazzo Spada. Siamo certi che il sindaco saprà trovare la migliore soluzione per contemperare, da una parte, l’esigenza di amministrare al meglio la città di Terni e dall’altra di valorizzare sempre più lo straordinario consenso di cui la Lega, grazie a Matteo Salvini, gode in città».

Terni civica Intanto sulla questione rimpasto interviene anche Giovanni Ceccotti e Lorenzo Bartolucci, rappresentanti della lista Terni Civica, chiedono spazio. «Il nostro gruppo – scrivono in una nota – è rappresentativo di tante realtà civiche cittadine, in quanto sintesi di un percorso che ha visto coinvolti vari movimenti, associazioni, comitati e civici ternani che per anni si sono impegnati e tuttora si impegnano per la città. Per questo abbiamo sottoposto al sindaco alcuni nominativi di professionisti, insegnanti e figure della società civile che secondo noi potrebbero dare un concreto e valido supporto nei settori oggi scoperti».

@tulhaidetto    

I commenti sono chiusi.