martedì 20 novembre - Aggiornato alle 16:48

Terni, il bilancio riequilibrato sul tavolo del ministero: Latini a Roma

Via all’iter di verifica del documento contabile: chiesti primi chiarimenti, il sindaco: «Siamo fiduciosi»

Palazzo Spada sede del Comune di Terni (foto Rosati)

Il bilancio riequilibrato del Comune di Terni arriva sul tavolo del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali della Finanza Locale del Ministero dell’Interno. Inizia così la fase di analisi del documento contabile dell’amministrazione comunale da parte dei tecnici del ministero, che dovranno poi esprimere un giudizio complessivo per l’ok definitivo alla manovra.

A Roma Il sindaco Leonardo Latini, insieme agli assessori Enrico Melasecche e Sonia Bertocco e con il supporto tecnico della dirigente Stefania Finocchio, si è incontrato per un primo vertice a Roma proprio con la commissione che dovrà occuparsi dell’analisi del bilancio. «Nella comunicazione ricevuta dal Ministero – spiega il sindaco in una nota – non sono emersi rilievi significativi nei confronti del nostro atto. Si può dunque dire che inizia positivamente l’interlocuzione con il Ministero sulla base di una istruttoria di rito, secondo prassi, con richieste di chiarimenti sul nostro atto e su una serie di altri punti che riguardano però principalmente le precedenti gestioni. In questi ultimi casi si tratta di richieste di acquisizioni documentali, per le quali sarà necessario fornire elementi integrativi. L’impianto complessivo dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato deliberata dal Comune non è stata comunque messa in discussione dal Ministero». Nei prossimi giorni dunque lo scambio di approfondimenti continuerà fino ad arrivare ad un giudizio complessivo sul riequilibrio economico di Palazzo Spada.

I commenti sono chiusi.