mercoledì 20 novembre - Aggiornato alle 23:42

Spoleto, rottamazione ter anche su tributi comunali: pronto il regolamento, stime impossibili

Ok della giunta ora pratica in commissione e poi in consiglio per saldare il conto al municipio senza multa

Il Comune di Spoleto (foto Fabrizi)

di Chia.Fa.

Rottamazione ter anche sui tributi comunali. La giunta ha infatti approvato il regolamento che permette di saldare il conto con le casse del municipio a rate e senza pagare la multa. Le cartelle che si possono onorare sono quelle comprese tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017, su cui deve essere stata notificata l’ingiunzione di pagamento. Impossibile, spiegano dagli uffici del municipio, stimare il valore dell’operazione per le casse comunali, qualsiasi cifra non sarebbe attendibile.

Il testo approvato dalla giunta prevede per i cittadini la possibilità di presentare l’istanza di adesione alla definizione agevolata che non prevede la multa e, in caso di accoglimento, di accedere al pagamento rateizzato, fino a un massimo di cinque rate per importi superiori 5 mila euro, mentre in caso di somme inferiori è previsto il versamento unico o in due rate. Nel regolamento atteso lunedì in commissione normativa, la rottamazione è prevista anche per coloro che hanno già pagato parzialmente le somme dovute, anche con accordi di dilazione col Comune o col concessionario (ossia la vecchia Equitalia o l’attuale Ica).  «Abbiamo lavorato affinché i cittadini, così come purtroppo non è avvenuto in situazioni analoghe in passato, potessero usufruire di condizioni agevolate nel pagamento dei tributi», ha detto il sindaco Umberto De Augustinis riferendosi al caos rottamazione dello scorso anno denunciato da Confcommercio, che da tempo sollecitava anche l’attuale giunta per l’adozione del regolamento. Ora atteso in commissione e poi in consiglio comunale.

@chilodice

 

I commenti sono chiusi.