lunedì 21 ottobre - Aggiornato alle 07:34

Spoleto, convocato il primo consiglio: Sandro Cretoni in pole per la presidenza

Arriva l’atto del sindaco De Augustinis per la seduta di insediamento. Giunta, ipotesi distribuzione deleghe

De Augustinis con Cretoni (foto Fabrizi)

di Chiara Fabrizi

Convocata la prima seduta del consiglio comunale. E’ stato fissato per lunedì 16 luglio alle 9 l’insediamento dei neo eletti, così come deciso dal sindaco Umberto De Augustinis, che col provvedimento stabilisce anche i sei punti all’ordine del giorno, a cominciare dalla convalida degli eletti. Poi sarà subito votazione per l’elezione del presidente del consiglio.

CRETONI E ZENGONI IN GIUNTA
ADA URBANI ALLA CULTURA

EQUILIBRI E AMBIZIONI

BLOB ELETTORALE

Sandro Cretoni verso la presidenza A guidare la massima assemblea cittadina, in base a quanto risulta, dovrebbe essere il segretario della Lega, Sandro Cretoni, il più votato tra i candidati al consiglio del centrodestra. La votazione sarà a scrutinio segreto, come previsto dal regolamento, ed è sufficiente la maggioranza assoluta (13), anche se generalmente si tenta di centrare l’elezione del presidente all’unanimità, trattandosi di un ruolo di garanzia sia per la maggioranza che per l’opposizione. Al momento, invece, non sono noti gli aspiranti due vice, uno di riferimento dell’opposizione. Sbrigata la pratica sempre delicata della presidenza del consiglio, l’ordine del giorno prevede il giuramento del sindaco De Augustinis, che a quel punto comunicherà all’aula i componenti di giunta, dove la partita a scacchi tra i cinque alleati è quasi conclusa, mentre la distribuzione della deleghe è al vaglio, ma filtrano alcune ipotesi di assetto.

PROCLAMAZIONE SINDACO 
FOTOGALLERY PROCLAMAZIONE
«GIUNTA IN DIECI GIORNI»

Giunta e ipotesi assetto deleghe L’unico alleato ad aver eletto un consigliere senza riuscire a esprimere un assessore è al momento Fratelli d’Italia e in questo senso c’è grande cautela sulla quadratura definitiva dell’esecutivo, almeno fino all’incontro tra il primo cittadino e il senatore Franco Zaffini. A prenotare un posto in giunta, comunque, risultano Ada Urbani (cultura), Beatrice Montioni (scuola, sociale e sanità), Maria Rita Zengoni (ambiente, frazioni e agricoltura), Alessandro Cretoni (personale e partecipate), Angelo Loretoni (lavori pubblici), Francesco Flavoni (urbanistica e ricostruzione). Il settimo assessore, a cui il sindaco affiderà il bilancio, resta blindato, così come è da capire quali deleghe terrà il sindaco, tra le ipotesi risulta la Protezione civile. In aula il 16 luglio, poi, ogni forza politica dovrà indicare il proprio capogruppo, così da permettere l’istituzione della conferenza omonima, mentre sempre nella seduta di insediamento dovrà anche essere composta la commissione elettorale comunale, che resterà in carica per l’intero mandato. L’ultimo punto all’ordine giorno, infine, è l’elezione del collegio dei revisori, ossia l’organismo di controllo dei conti del Comune

PRIMO GIORNO DA SINDACO
FOTOGALLERY: DE AUGUSTINIS ENTRA IN COMUNE
DE AUGUSTINIS VINCE PER 86 VOTI
FOTOGALLERY: FESTA CENTRODESTRA
VIDEO: PRIMO DISCORSO DA SINDACO

Composizione consiglio Se l’assetto di giunta non subisse variazioni (l’assessore al bilancio sarà un esterno) e dopo la surroga dei consiglieri scelti come assessori (Cretoni, Montioni e Loretoni), la composizione dell’assemblea prevederebbe Sandro Cretoni, Stefano Proietti, Debora Pompili, Cesare Loretoni, Giampaolo Fagotto, Riccardo Fedeli e Davide Militoni (Lega); Massimiliano Montesi, Paola Vittoria Santirosi, Mario Mancini e Roberto Ranucci (Laboratorio); Filippo Ugolini e Marina Morelli (Forza Italia); Stefano Polinori (Fratelli d’Italia); e Antonio Di Cintio (Rinnovamento). Per l’opposizione  Stefano Lisci, Carla Erbaioli e Marco Trippetti (Pd); Camilla Laureti e Luigina Renzi (Ora Spoleto); Gianmarco Profili e Roberto Settimi (Alleanza civica); Maria Elena Bececco e Ilaria Frascarelli (Spoleto popolare).

@chilodice

 

I commenti sono chiusi.