lunedì 21 ottobre - Aggiornato alle 00:17

Spoleto, puzzle di giunta: ipotesi Ada Urbani alla cultura, in pole anche Flavoni

Schiarita per l’assessore Loretoni, Forza Italia e Fd’I a rischio sacrificio. Ipotesi date di consiglio

Urbani, Ferri e Ferrara alla prima del Festival (foto Fabrizi)

di Chiara Fabrizi

La matassa di giunta non è dipanata, ma qualche novità filtra. Le più significative sono l’ipotesi di Ada Urbani assessore alla cultura e dell’ingegnere leghista Francesco Flavoni assessore all’urbanistica della giunta del sindaco Umberto De Augustinis. In base agli equilibri che si vanno delineando il Carroccio dovrebbe attrezzarsi anche per indicare un assessore donna, per la quota rosa nome e deleghe blindatissime.

GIUNTA TRA EQUILIBRI E AMBIZIONI
BLOB ELETTORALE
PROCLAMAZIONE SINDACO 
FOTOGALLERY PROCLAMAZIONE
«GIUNTA IN DIECI GIORNI»

Flavoni e Montioni quasi certi In casa Lega (18,5%), principale alleato di De Augustinis, il segretario Sandro Cretoni, che il 10 giugno scorso è stato anche il più votato del centrodestra, dovrebbe accomodarsi alla presidenza del consiglio comunale, da cui guiderebbe la maggioranza del sindaco magistrato di Cassazione. Una schiarita, poi, si registra anche sull’assessore uscente e rieletto in consiglio Angelo Loretoni (Rinnovamento 3%), che dovrebbe essere confermato ai lavori pubblici. Pochi dubbi, poi, sull’ingresso in squadra dell’avvocatessa quarantenne Beatrice Montioni (Laboratorio 9,2%), data in pole fin dai primi giorni e sempre di più con un piede in giunta, dove potrebbe entrare da vicesindaco.

PRIMO GIORNO DA SINDACO
FOTOGALLERY: DE AUGUSTINIS ENTRA IN COMUNE

Ipotesi Ada Urbani alla cultura Se il mosaico di giunta si comporrà anche con Ada Urbani assessore alla cultura è presto per dirlo. Lo scenario trova conferme autorevoli e rientrerebbe tra le scelte del sindaco De Augustinis, che in autonomia esprimerebbe anche un tecnico per le deleghe al bilancio: non si tratterebbe di Salvatore Taverna ma di un professionista in pensione.

DE AUGUSTINIS VINCE PER 86 VOTI
FOTOGALLERY: FESTA CENTRODESTRA
VIDEO: PRIMO DISCORSO DA SINDACO

Forza Italia e Fratelli d’Italia In ogni caso al mosaico dell’esecutivo di De Augustinis mancherebbe un tassello, il settimo assessore. Ed è qui che sembra destinata a consumarsi la prima prova di maggioranza, con gli alleati Forza Italia e Fratelli d’Italia (tre consiglieri), che rischiano di non esprimere un assessore e quindi di essere chiamati alla rinuncia in nome dell’unità. In questo schema a rischiare di più è Forza Italia, visto che Urbani, seppur scelta dal sindaco, è comunque ex dirigente ed ex parlamentare di Forza Italia. Se così fosse si allontanerebbe l’ingresso in giunta del consigliere uscente e rieletto Alessandro Cretoni, quarantenne da anni in prima linea sia in aula che nel partito, ma anche tra i protagonisti della vittoria di De Augustinis. Ma il confronto è aperto e il quadro comunque ancora molto fluido, anche se il cerchio va chiuso entro la settimana in corso, dopodiché il consiglio comunale potrebbe insediarsi tra il 12 e il 16 luglio.

@chilodice

I commenti sono chiusi.