Quantcast
mercoledì 28 settembre - Aggiornato alle 02:37

Sindaco Norcia indagato, solidarietà bipartisan. Decaro (Anci): «Sindaci dalla sua parte»

Vicinanza al primo cittadino dopo l’avviso di garanzia da molti esponenti politici. Lega e Forza Italia: «Subito un chiarimento»

Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno (foto Fabrizi)

Tanti gli attestati di solidarietà al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, raggiunto da un avviso di garanzia emesso dalla procura di Spoleto per la vicenda delle autorizzazioni al Centro polifunzionale di Ancarano. La prima a dirsi «perplessa» e a parlare di beffa era stata la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, esponente del Pd.

SINDACO INDAGATO: LA VICENDA

Decaro: «Sindaci con lui» «I sindaci delle comunità del Centro Italia hanno dovuto affrontare per primi l’emergenza subito dopo i due terremoti del 2016. Spesso comportandosi da eroi. Eroi solitari, inevitabilmente i soli rappresentanti dello Stato in piccoli e piccolissimi centri». Lo afferma il presidente dell’Anci (associazione dei Comuni italiani), Antonio Decaro. «Ora che la fase più acuta è alle spalle – prosegue -, non si può rischiare di sommare alle macerie fisiche quelle sociali. La realizzazione di un centro polifunzionale, destinato a ridare un luogo di aggregazione ai cittadini di Norcia, come quello autorizzato dal sindaco Alemanno, è un’esigenza fondamentale per una comunità ferita dal terremoto. Confido che per Nicola tutto si chiarisca al più presto. Che regole chiare assicurino sempre la massima trasparenza ma senza paralizzare i progetti. E che i cittadini di Norcia non si scoraggino, che restino fiduciosi: la direzione comune verso cui tutte le istituzioni devono tendere è quella di una rapida rinascita di quei borghi preziosi. Noi sindaci italiani – continua Decaro – siamo tutti solidali con il sindaco Alemanno. Lo sosteniamo consapevoli di quanto complicato sia assumere decisioni in un momento di emergenza assoluta. Ci schieriamo con lui perché come lui lavoriamo per onorare la grande responsabilità di essere sempre i primi ai quali le comunità si rivolgono».

NORCIA: INDAGATO SINDACO E ALTRI DUE

Ricci: «Intervenga Mattarella» Anche il consigliere regionale di opposizione, Claudio Ricci si schira dalla parte di Alemanno, che «ha operato bene e con efficacia dopo il sisma. Illogico – afferma Ricci – contestare da parte della magistratura un Centro servizi. Intervenga con urgenza il Capo dello Stato». «Quando c’è un sisma – aggiunge – come in una “guerra”, si deve agire rapidamente in deroga a tutte le normative altrimenti ci si blocca. È quello che sta avvenendo con pochi poteri lasciati a Comuni e Regioni e dopo un anno e mezzo ancora siamo alle “casette” che dovevano essere per l’emergenza. Credo che la “misura sia colma” e ora il Capo dello Stato deve intervenire in una situazione implosa nelle carte e fra le normative».

ANCARANO: CANDREVA DONA CAMPO DI CALCIO

Lega: «Sbloccheremo situazione» Il senatore Lega, Stefano Candiani: «C’è un apparato burocratico che vive per se stesso, indifferente rispetto alle situazioni che dovrebbe risolvere. Esprimo piena solidarietà al sindaco di Norcia, al presidente e al tecnico della Pro Loco di Ancarano. E’ chiaro che c’è qualcuno che si sta divertendo a fare inceppare un sistema che già di suo ha difficoltà ad operare, il paradosso è che questo progetto, per il suo spessore, dovrebbe essere sovvenzionato dalle istituzioni. Innanzi tutto occorre togliere il sequestro affinchè il progetto possa proseguire nella sua realizzazione, martedì incontrerò, a tal proposito, il commissario De Micheli certo di trovare una soluzione». «E’ avvilente – aggiunge il vicesegretario Virginio Caparvi – constatare che la parte più bella dell’Italia, quella della solidarietà e del riscatto delle popolazioni in difficoltà sia oggetto di vessazioni».

RICOSTRUZIONE ARRIVA LA LEGGE REGIONALE

Forza Italia «Totale solidarietà al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, nell’auspicio che la vicenda si possa chiudere in tempi rapidi» viene espressa dalla coordinatrice umbra di Forza Italia, Catia Polidori. «Sarà opportuno che il Presidente del Consiglio Gentiloni e il capo dipartimento Borrelli, in mancanza di giurisprudenza, facciano chiarezza. C’è un rischio grande che è quello del blocco di tutte le iniziative simili avviate nel cratere». Anche il capogruppo in Regione Raffaele Nevi esprime «a nome mio e del gruppo consiliare regionale di Forza Italia la più totale solidarietà al sindaco di Norcia Nicola Alemanno, che è indagato solo per aver fatto bene il suo lavoro nell’interesse dei cittadini. La speranza – aggiunge Nevi parlando all’Ansa – è che un magistrato illuminato archivi immediatamente questo provvedimento perché altrimenti sarebbe gravissimo. E costituirebbe un precedente molto pericoloso che indurrebbe sindaco e tecnici a non assumere più decisioni». Solidarietà anche da Sergio Bruschini del coordinamento provinciale di Terni e dal capogruppo in consiglio comunale di Terni, Francesco Ferranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.