martedì 19 novembre - Aggiornato alle 20:19

Proclamati gli eletti: c’è chi ha ‘guadagnato’ oltre 130 voti. Giunta, ‘ballano’ Agabiti e Fioroni

Nessuna sorpresa per quanto riguarda il Consiglio, ma cambia il numero delle preferenze. Lunedì il cambio della guardia

L’aula del consiglio regionale

di Daniele Bovi

Annunciata per queste ore, è arrivata giovedì la proclamazione degli eletti da parte dell’Ufficio centrale regionale costituito alla Corte d’Appello di Perugia. Le verifiche sui verbali non hanno riservato alcuna sorpresa per quanto riguarda i nomi degli eletti, a parte qualche differenza relativa al numero delle preferenze. Donatella Tesei è dunque ufficialmente presidente della Regione con 255.143 voti (15 in meno rispetto ai primi dati del Ministero), mentre Vincenzo Bianconi si ferma a 166.306, 127 in più rispetto al primo conteggio. Tra i casi da segnalare, quelli dei leghisti Pastorelli e Carissimi: il primo ha perso 75 preferenze mentre il secondo, in pole per un assessorato, ne ha guadagnate 132. Sempre in casa Lega, Paola Fioroni ne ha 25 in meno e Nicchi 36 in più. Per quanto riguarda la lista di Fratelli d’Italia, Marco Squarta ha ottenuto 22 voti in più ed Eleonora Pace 54. Tra i dem invece Simona Meloni ne ha 51 in meno e Michele Bettarelli 61 in meno, mentre Paparelli 32 in più.

GIUNTA TESEI, SALE LA TENSIONE: È STALLO

Cambio della guardia Salvo sorprese intanto dovrebbe avvenire lunedì alle 10 a Palazzo Donini, sede della giunta regionale, il passaggio di consegne ufficiale tra Fabio Paparelli e Donatella Tesei, attesa poi intorno alle 11 all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università per stranieri di Perugia. La comunicazione ufficiale riguardo alla breve cerimonia dovrebbe essere data venerdì.

LE BIOGRAFIE DEGLI ELETTI

Nodo Agabiti Nel frattempo vanno avanti serrate le trattative per la nuova giunta di Donatella Tesei. La Lega non indietreggia rispetto alla richiesta di tre assessori e questo ha fatto salire la temperatura tra gli alleati. Come uscirne? Alcuni leghisti puntano il dito sul risultato della lista Tesei presidente (meno del 4%), non sufficiente a loro avviso per ambire a un posto in giunta. Questo implica che dovrebbe essere sacrificata Paola Agabiti Urbani, con la quale però Tesei ha un rapporto assai stretto (le due sono state avvistate anche giovedì discutere dopo l’assemblea dell’Anci in cui è stato rieletto De Rebotti). Da qui si è fatta largo l’idea di una sorta di ‘compensazione’, cioè della candidatura della Agabiti in Senato al posto di Tesei, che lascerà lo scranno a breve. Le elezioni suppletive non dovrebbero riservare sorprese, ma ben più incerta è la vita del governo: dopo un’eventuale caduta del Conte bis non dovrebbero esserci altri tentativi o esperimenti e quindi si tornerebbe al voto. A questo punto, l’accordo potrebbe prevedere un seggio sicuro per la Agabiti.

Gli schemi Il taglio della Agabiti metterebbe al sicuro Forza Italia e in particolare Roberto Morroni, che potrebbe ottenere bilancio e personale oltre alla vicepresidenza della giunta; lasciare fuori dalla giunta i forzisti invece significherebbe portare la vicenda su un tavolo nazionale. Quanto alle altre posizioni leghiste, in uno schema a due i nomi buoni potrebbero essere sempre quelli del veronese Luca Coletto alla sanità e di Daniele Carissimi all’ambiente e agricoltura, ma riguardo a quest’ultimo la battaglia a Terni con Enrico Melasecche è feroce. Nello schema a tre, per la delega pesante dell’agricoltura potrebbe essere scelto un esterno ma, al di là della delega, rimane in pista anche l’ipotesi Paola Fioroni. C’è poi il capitolo Fratelli d’Italia: il partito, compresa Giorgia Meloni, non sembra più essere così convinto dell’ipotesi Michele Fioroni come nome d’area; ecco perché al suo posto potrebbe entrare un eletto, posto che Marco Squarta sembra saldo sulla poltrona di presidente dell’assemblea. La prossima settimana una riunione di coalizione dovrebbe sciogliere i nodi. Di seguito riportiamo i numeri comunicati dalla Corte d’Appello e le relative differenze.

Donatella Tesei 255.143 -15
Vincenzo Bianconi 166.306 +127

LEGA
Valerio Mancini 6637 +1
Stefano Pastorelli 5876 -75
Valeria Alessandrini 4938 -4
Francesca Peppucci 4887 +9
Paola Fioroni 4766 -25
Daniele Nicchi 4143 +36
Daniele Carissimi 3832 +132
Eugenio Rondini 3663 +1

FDI
Marco Squarta 6152 +22
Eleonora Pace 3970 +54

FI
Roberto Morroni 2307 +4

TESEI PRESIDENTE
Paola Agabiti Urbani 3120 +10

BIANCONI PER L’UMBRIA
Andrea Fora -3

PD
Tommaso Bori 6485 +1
Simona Meloni 4052 -51
Fabio Paparelli 3878 +32
Donatella Porzi 3822 -15
Michele Bettarelli 3494 -61

M5S
Thomas De Luca 2534 +4

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.