sabato 24 ottobre - Aggiornato alle 11:06

Rapporti con gli extraterrestri, governo planetario e biglietto unico da 12 ore: arriva il Partito Cielo Terra

Oltre che dell'accoglienza dei profughi in arrivo dal Nord Africa c'è da preoccuparsi anche di accogliere potenziali extraterrestri. A presentare il Partito Cielo Terra Amato John De Paulis, che nel 2009 si candidò a sindaco di Perugia con le liste radicali

Amato John De Paulis del «Partito Cielo Terra»

di Daniele Bovi

Oltre che dell’accoglienza dei profughi in arrivo dal Nord Africa c’è da preoccuparsi anche di accogliere potenziali extraterrestri. Il «rafforzamento della Commissione Onu per i rapporti con gli extraterrestri» allo scopo di «preparare una delegazione e una piattaforma che rappresenti il pianeta», è infatti uno dei punti del programma del «Partito Cielo Terra» presentato giovedì mattina a Perugia all’hotel La Rosetta. L’assemblea costituente si terrà sabato a partire dalle 15.30 sempre all’hotel La Rosetta. A presentarlo ufficialmente Amato John De Paulis, che nel 2009 si candidò a sindaco di Perugia con le liste radicali, Mary Mancinelli, esperta di comunicazione e marketing etico, e Fausto Nanino.

No all’inceneritore A parte l’accoglienza degli extraterrestri però al centro dell’azione del Partito Cielo Terra ci sono anche e soprattutto i temi dell’ambiente. Il simbolo del partito, mai come in questo caso, è tutto un programma. Un cerchio azzurro che contiene un quadrato verde al cui interno c’è l’uomo vitruviano di Leonardo, che inscritto sulla pancia ha il simbolo taoista. «Il quadrato – spiega De Paulis – simboleggia la terra e il cerchio azzurro il cielo. L’uomo vitruviano, che tocca cielo e terra, è l’intermediario tra il cielo e la terra. E’ l’uomo – continua – che ha la responsabilità di come vanno le cose nel mondo». Un no secco innanzitutto viene detto all’inceneritore, definito «una forma di suicidio collettivo: bruciare i rifiuti – dice De Paulis – ha effetti dannosissimi». Secondo il partito il governo dovrà rimandare la scelta nucleare di tre anni: in questo periodo si dovrebbe ridurre il consumo energetico e l’inquinamento attraverso «la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici il sabato, con il recupero delle ore durante la settimana, e una massiva installazione dei campi fotovoltaici presso i coltivatori diretti».

Il governo planetario Al partito si possono iscrivere «tutte le persone del mondo» anche iscritte ad altri partiti, a partire dai 16 anni. L’obiettivo della nuova formazione è la creazione di un «governo planetario» che abbia al centro una Onu «riformata». Il nuovo governo dovrebbe agire «in armonia con la natura», garantendo gli stessi diritti a tutta l’umanità, «salvaguardando tutte le specie animali e vegetali». Distante dalle vecchie ideologie basate sulla contrapposizione tra destra e sinistra il partito, come spiega De Paulis, «è una sorte di piramide rovesciata: alla base ci sono le tribù, non intese in senso di clan, ma unioni di cittadini di almeno 12 persone. Non c’è più bisogno di rappresentanti che si riuniscano fisicamente a Roma con tutti i mezzi oggi offerti dalle tecnologie». Dal lato istituzionale il partito propone la riduzione del 50% del numero dei deputati, legislazioni che durino quattro anni e non più cinque, abolizione delle Province e del finanziamento pubblico ai partiti e modifica della legge elettorale «permettendo al cittadino di eleggere direttamente il suo rappresentante».

Biglietto che duri 12 ore A livello locale il partito pensa all’incentivazione dell’uso del Minimetrò attraverso la profonda modifica del biglietto unico. «Occorre reintrodurre – spiega De Paulis – il biglietto unico a un euro che sia valido non per settanta minuti ma per dodici ore e su tutti i mezzi pubblici della città. Abbiamo il biglietto più caro a livello nazionale, così l’uso di questo mezzo non è incentivato». Per i giovani poi c’è la creazione di 100 mila borse di studio con fondi ottenuti aumentando l’età pensionistica di un anno, aumento dei fondi per la ricerca e raddoppio della zona esentasse per tutti i lavoratori autonomi. Per gli over 70 trasporto urbano ed interurbano gratis in orari non di punta e abolizione del canone Rai e dei canoni fissi energetici. Per chi volesse iscriversi o per chi volesse ulteriori informazioni www.partitocieloterra.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.