Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 20:01

Provincia di Terni, fascia blu per la Pernazza: Santini vice presidente, Daniele e Longaroni capigruppo

Prima seduta del consiglio: obiettivi per il futuro, convalida degli eletti e nomine. Le commissioni passano da due a tre

È iniziata ufficialmente giovedì 30 dicembre la nuova consigliatura della Provincia di Terni con la prima seduta convocata dalla neo presidente Laura Pernazza in modalità telematica a causa delle restrizioni covid. Il consiglio ha votato all’unanimità la convalida degli eletti che ha permesso alla nuova assemblea di Palazzo Bazzani di assumere i pieni poteri istituzionali. Subito dopo la convalida, Laura Pernazza, indossando la fascia blu d’ordinanza, ha prestato giuramento come nuova presidente della Provincia di Terni, pronunciando la formula di rito seguita da un intervento nel quale ha annunciato la nomina di Monia Santini a vice presidente. Nominati anche i capigruppo: Gianni Daniele per Provincia Libera e Daniele Longaroni per Nuova Provincia Terni.

Prima seduta consiglio provinciale La presidente, durante la prima seduta del consiglio, ha sottolineato con forza la necessità di rilanciare il ruolo della Provincia dopo la riforma Delrio definita «incompleta e frettolosa». Focus sui servizi per il comune: «La Provincia – ha dichiarato la Pernazza – dovrà essere il punto di riferimento per tutti i comuni del territorio, soprattutto i più piccoli. Partendo da questo presupposto – ha annunciato – lavoreremo per potenziare i servizi che l’ente offre ai comuni. Lavoreremo per aumentare i collegamenti e le connessioni, materiali e immateriali, per sostenerne lo sviluppo e arginare la piaga dello spopolamento». Un sentito ringraziamento a tutti gli amministratori per il voto alle amministrative «che ha consentito a me e al centrodestra – ha dichiarato – di amministrare per la prima volta la Provincia di Terni. Ed è la prima volta anche – ha poi aggiunto – che una donna sale alla guida della Provincia di Terni». Entrando nel merito dell’operatività dell’amministrazione, la presidente ha ricordato le sfide e gli impegni che attendono la Provincia sui grandi temi legati alle deleghe. «Abbiamo molto da fare – ha detto – per settori molto importanti come strade, scuole ed edifici scolastici ed anche sula gestione dei fondi Per. In questo momento sono compiti ancora più complessi perché siamo in carenza di organico un po’ in tutti i settori, ma ci stiamo già muovendo per il completamento delle assunzioni con l’arrivo di nuovi operai e figure tecniche e amministrative. È un primo passo, però importante, verso il potenziamento dell’ente per affrontare al meglio le sfide che ci attendono anche sul versante del supporto ai comuni».

Comuni e assetto istituzionale La neo presidente ha insistito molto nel suo intervento annunciando anche che appena dopo le feste inizierà un giro per i piccoli Comuni. «Cominceremo da Polino e dalla Valnerina – ha reso noto – e poi proseguiremo in tutte le altre realtà del nostro territorio». La Pernazza ha poi parlato anche del prossimo futuro assetto istituzionale, annunciando un incontro con l’ex presidente Lattanzi per il passaggio formale delle consegne. Sempre sul versante istituzionale ha poi reso nota la decisione, in accordo con il consiglio, di costituire tre commissioni consiliari (nella passata gestione erano due) che saranno formalizzate nella prossima seduta di consiglio. Si tratta della Commissione controllo e garanzia, della Commissione bilancio, affari generali e partecipate e della Commissione strade, scuole e lavori pubblici. «L’aumento del numero delle commissioni – ha spiegato la presidente – va nel solco della volontà di coinvolgere la minoranza perché la Provincia dovrà essere sentinella dei territorio e questo si potrà fare tanto meglio quanto più ampia sarà la collaborazione fra le forze in campo».

Armata rosa «Ci teniamo a sottolineare che la compagine femminile in Provincia è vasta, e prevede oltre a presidente e vice presidente anche ben tre consigliere provinciali donne, Silvia Pelliccia, Annalisa Spezzi e Lucia Dominici: una vera e propria armata rosa agguerrita e strutturata per affrontare le grandi sfide poste dall’amministrazione di un ente lasciato per troppo tempo in balìa di eventi avversi senza mai dare cenni di reazione». Queste le parole della neo eletta vice presidente Monia Santini. «La scelta di mantenere anche dopo l’elezione di Laura Pernazza il gruppo di Provincia Libera che ha sostenuto la candidatura della stessa, evidenzia una compattezza del centro destra che rende onore al territorio provinciale di Terni e lo immola ad esempio appunto di unità di visione ed intenti. Fratelli d’Italia con la designazione di Monia Santini – già consigliere provinciale della recente passata consiliatura – alla vice presidenza della Provincia mette a segno l’ennesimo tassello di un percorso politico-amministrativo di grande spessore, attenzione e programmaticità per e sul territorio di questo partito di centro-destra».

Nomina dei capigruppo Gianni Daniele, consigliere della Lega a Narni,  nel corso della prima riunione del consiglio provinciale, è stato nominato capogruppo della maggioranza. «Vorrei innanzitutto ringraziare i consiglieri di Provincia Libera e i referenti dei gruppi politici di maggioranza, nonché la neo presidente, che hanno indicato nella mia persona il capogruppo dell’intera compagine di maggioranza». Così l’intervento di Gianni Daniele. «Un incarico che mi onora- ha aggiunto Daniele – e al tempo stesso mi responsabilizza , ancor più oggi che la nostra alleanza è maggioranza. Questo conferimento conferma, ancora una volta, la compattezza del centro destra che, ogniqualvolta si presenta unito, ottiene risultati eccellenti». Daniele ha concluso invitando la minoranza alla collaborazione. «Mi adopererò – ha continuato il leghista- fin da subito, mettendomi a disposizione, affinché la fiducia in me riposta venga ripagata nell’interesse dell’intera compagine e dell’amministrazione stessa. Rivolgo un saluto ai colleghi della minoranza auspicando un lavoro sinergico e costruttivo come del resto è stato nella precedente consiliatura». I complimenti e gli auguri per la nomina arrivano dal referente provinciale della Lega Terni, David Veller. «Sono felice per la nomina di Gianni Daniele – ha affermato Veller –  un consigliere al secondo mandato, con esperienza e capacità, che si è speso molto per i territori portando avanti le istanze di tutti. A lui, alla presidente Pernazza e a tutti i consiglieri auguro buon lavoro, consapevole che agiranno sempre nell’interesse della collettività, rappresentando anche i comuni più piccoli e  periferici della provincia di Terni».

I commenti sono chiusi.