Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 16:51

Primarie Partito democratico, Elly Schlein arriva a Perugia e Terni

Appuntamento il 21 gennaio alle 18.30 nella città dell’Acciaio e alle 21 nel capoluogo umbro

Pd Terni

Dopo Stefano Bonaccini in Umbria arriva anche Elly Schlein. Appuntamento con la candidata alle primarie del Partito democratico sabato 21 gennaio alle 18.30 nella sala dell’Orologio del Caos a Terni e alle 21 al ‘100dieci’ in Via Pascoli 23/C a Perugia.

Bistocchi «Il momento del vero cambiamento nel Partito Democratico è arrivato – ha detto Sarah Bistocchi, coordinatrice regionale della mozione -. Con questo congresso possiamo costruire un Pd nuovo e rinnovato, con un’identità chiara, schierato contro un sistema in cui le diseguaglianze crescono e le opportunità spariscono e capace di proporne uno tutto nuovo basato su giustizia sociale e sostenibilità. Elly Schlein rappresenta la migliore opportunità di realizzare questa svolta: se vogliamo un nuovo Partito democratico è lei la scelta giusta, anche per l’Umbria. Le iniziative di sabato saranno l’inizio di questo percorso, per cui in tanti ci stiamo mettendo in gioco». La mozione, che si è data fin dall’inizio un assetto aperto e orizzontale, e a partire dai territori, verrà poi organizzata nelle varie convenzioni di circolo, che si terranno in Umbria e in Italia dal 3 al 12 febbraio.

Coordinamento Schlein Terni In provincia di Terni intanto è nato un comitato a sostegno di Elly Schlein. «Il Pd è in un momento di crisi dovuto al fatto che per troppo tempo non abbiamo avuto il coraggio di mettere in discussione il ruolo storico di questo partito e di promuovere fino in fondo un partito in grado di rinnovarsi e rinnovare la politica e la sinistra con nuove idee, persone, competenze e capacità – si legge nel comunicato stampa del comitato -. Il nostro partito è logoro a causa di anni dove la parola chiave è stata ‘responsabilità’, che l’hanno portato a sostenere governi in cui era difficile portare avanti tutti i nostri valori e che lo hanno allontanato dalle persone fino a non essere più visto da molti come un partito in cui potersi riconoscere. L’assenza del Pd forte e unito a sinistra ha contribuito a portare alla vittoria la peggior destra che il nostro paese abbia visto dal dopoguerra.Elly Schlein è in grado di portare verso il Pd persone che comprensibilmente negli anni se ne sono andate e persone che magari non si erano mai avvicinate».

Il manifesto dei giovani per Elly Schlein Sono circa 300 i giovani militanti, dirigenti e amministratori democratici da tutta Italia che in queste ore hanno lanciato l’appello generazionale a sostegno di Elly Schlein nel Congresso Pd. «La nostra generazione chiede chiarezza, credibilità e radicalità – si legge nel testo – Se vogliamo sopravvivere, rilanciare il partito e tornare a rappresentare il nostro popolo, il cambiamento deve essere autentico. Avere un profilo radicalmente diverso dai dirigenti nazionali del passato è una virtù, non un difetto». Tra i promotori anche Michelangelo Grilli, segretario regionale dei Giovani democratici dell’Umbria: «Le nuove generazioni sono la categoria che più paga le crisi e i fallimenti di questi anni, ma anche quella che più di tutte vuole ribaltare questa situazione e il Partito democratico deve tornare a rappresentarla. Lavoro, clima, istruzione, diritti, redistribuzione ed emancipazione dal bisogno: su questi temi è arrivato il momento di schierarsi con decisione e radicalità. Il partito del progresso non può non essere anche il partito dei giovani». Tra le prime adesioni, in Umbria, anche Simone Emili e Luca Serantoni, segretari Gd di Perugia e Terni, i giovani segretari Pd Costanza Spera e Raffaele Di Micco, nonché Lorenzo Ermenegildi Zurlo, candidato Pd alle ultime elezioni politiche.

I commenti sono chiusi.