mercoledì 23 ottobre - Aggiornato alle 22:38

Preferenze, a Perugia flop M5s e Lega in fondo alla classifica. Al top civiche e FdI: il focus

L’analisi sui voti assegnati ai candidati delle liste. Media più alta per Progetto Perugia, meloniani e Partito democratico

Un'elettrice in un seggio di Perugia (foto ©M.G.)

di Daniele Bovi

In cima alla classifica tre civiche come Progetto Perugia, Perugia civica e Giubilei sindaco e tra i partiti Fratelli d’Italia, mentre in fondo alla classifica, e di gran lunga, c’è il Movimento 5 stelle. Spesso analizzando le preferenze date ai candidati ci si sofferma su coloro che sono stati in grado di ottenerne di più, il che rappresenta un punto di vista parziale perché non fa capire la reale forza della squadra nel suo complesso, la capacità di drenare consenso tra i cittadini, il grado di ‘dipendenza’ di quest’ultimo dai candidati e così via. La scelta della squadra alle comunali è uno dei fattori che può influire in modo decisivo sul risultato complessivo di una lista e di un candidato sindaco, e un modo per capire come ha potuto incidere è quello di andare a vedere quante preferenze sono state espresse dagli elettori.

INTERATTIVO: FOCUS SULLE PREFERENZE

COMUNALI: MAPPA POLITICA DELL’UMBRIA

L’indice In particolare è utile l’indice di preferenza, cioè uno strumento analitico che rappresenta il rapporto tra le preferenze espresse e quelle potenzialmente esprimibili (cioè il doppio dei voti ottenuti dalla lista). Il risultato va da zero a uno e tra le nove formazioni che sono riuscite a ottenere almeno uno scranno a Palazzo dei Priori in cima alla classifica c’è Perugia civica di Nilo Arcudi (0,45), seguita da Giubilei sindaco (0,42) e Progetto Perugia (0,38); tra i partiti spicca Fratelli d’Italia (0,37), nettamente in testa dato che Forza Italia si ferma a 0,29, il Pd a 0,26 e la Lega a 0,23 (come Blu di Adriana Galgano). Il M5s invece non riesce ad arrivare neppure a 0,1, fermandosi a 0,08; insomma, è soprattutto la forza del simbolo a garantire il consenso a Lega e M5s mentre, come ovvio, i candidati rappresentano un elemento decisivo soprattutto per le civiche.

TUTTE LE PREFERENZE

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE: I NOMI

FOTO: I VOLTI DEI NUOVI CONSIGLIERI

La media Quanto alle preferenze medie, in testa c’è Progetto Perugia (298), seguita da Fratelli d’Italia (249), Pd (242), Lega (188), Giubilei sindaco (160), Perugia civica (149) e Forza Italia (90); abissale la distanza con Blu (32) e M5s (33). Attenzione però perché dentro Perugia civica, Progetto Perugia e Pd ci sono i tre recordman di preferenze, ovvero Arcudi (1.030), Cicchi (1.042) e Bistocchi (1.036); probabilmente la distribuzione più omogenea è quella che c’è dentro Fratelli d’Italia.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.