lunedì 25 settembre - Aggiornato alle 06:27

Politici su Facebook: Marini e Rosi le regine. Brega e Locchi assenti

Non fosse per Massimo Monni, verrebbe da dire che Facebook è un affare per signore. Almeno tra i politici umbri. Il ruolo di regina del web se lo contendono la presidente Catiuscia Marini con con 4.301 amici più 1.242 fan nella pagina pubblica e la pidiellina Maria Rosi

Il profilo Facebook di Catiuscia Marini

di Ivano Porfiri

Non fosse per qualche eccezione, verrebbe da dire che Facebook in Umbria è un affare per signore. Almeno tra i politici. Il ruolo di regina del web se lo contendono la presidente Catiuscia Marini con 4.301 amici più 1.242 fan nella pagina pubblica e la pidiellina Maria Rosi con due pagine personali, per totali 5.020 amici più una pagina pubblica con 300 fan. Entrambe molto attive negli aggiornamenti.

Pagine pubbliche e pagine private La premessa, per chi non conoscesse l’ormai arcinoto social network, è che Facebook dà diverse possibilità: si può avere una pagina privata in cui interagire con i propri amici, che prevede un tetto massimo di 5 mila contatti. Chi ha un ruolo pubblico o detiene un’azienda può invece aprire un cosiddetto “profilo pubblico” senza limite di contatti. In questo caso, però, non c’è bisogno di una doppia conferma: l’utente aderisce unilateralmente e diventa fan con la possibilità così di interagire con il proprietario del profilo.

Eros Brega

Nomi eccellenti tra i non presenti Venendo ai politici umbri, una ricognizione fa notare come non tutti siano al passo coi tempi nella comunicazione. Partendo proprio da chi snobba Facebook, lascia perplessi che un iperpresente nei media e nei lanci delle agenzie istituzionali come il presidente del consiglio regionale Eros Brega non abbia un suo profilo sul social network. Stando sempre in Regione, non presenti su Facebook neppure l’assessore Fabrizio Bracco, il capogruppo Pd Renato Locchi, l’ormai ex Pdci Roberto Carpinelli, e i due del Pdl Alfredo De Sio e Massimo Mantovani. In totale, 6 su 33 cioè il 18%. Non poco nell’anno che ha visto Mr Facebook Mark Zuckerberg «Person of the Year» del magazine Time. Senz’altro meglio, comunque, dei parlamentari italiani tra i quali, secondo la ricerca del docente de La Sapienza Stefano Epifani, solo il 29% possiede un profilo sul social network.

I criteri Per i presenti, abbiamo suddiviso empiricamente i consiglieri regionali in alcune categorie: attivissimo/a, molto attivo/a, attivo/a, poco attivo/a, non attivo/. Abbiamo, in questo, non privilegiato il numero di amici ma la costanza negli aggiornamenti e l’interattività con gli utenti. Proprio perché l’effettiva è il requisito principale su un social. Con un dubbio: i profili li aggiornano i politici o qualche portaborse?

Maria Rosi

Gli attivissimi Sono coloro che aggiornano continuamente la propria pagina, spesso dallo smartphone o dall’Ipad. Spiccano due donne: la presidente Catiuscia Marini con 4.301 amici sulla pagina personale, 1.242 fan su quella pubblica e 2 gruppi di sostegno. La governatrice rilancia e commenta gli articoli dei giornali online e risponde ai cittadini. Così come Maria Rosi (Pdl), che possiede addirittura 2 pagine private (la prima è colma con 5 mila amici e la seconda ne ha già una ventina) più un profilo pubblico con 300 fan. Attivissimo anche l’assessore Stefano Vinti (3.028 amici), la vicepresidente Carla Casciari (696 amici) e l’eugubino del Pd Andrea Smacchi (1.171 amici).

I molto attivi Chi si aspettava che anche il sanguigno marscianese Gianfranco Chiacchieroni (Pd) non fosse solo terra e politica ma anche social network? Invece lui è tra i molto attivi, quelli che aggiornano quasi quotidianamente la propria pagina (1.122 amici), come Oliviero Dottorini (Idv, 1.171 amici), Franco Zaffini (Fli, 2.600), Sandra Monacelli (Udc, 2.142 amici) e Damiano Stufara (2.373 amici più una pagina pubblica con 220 fan).

Fiammetta Modena

Attivi ma non troppo Tra gli attivi, presenti ma non costantemente, vanno annoverati la portavoce dell’opposizione Fiammetta Modena (2.190 amici), Massimo Monni (Pdl, 4.448 amici), il capogruppo Pdl Raffaele Nevi (946 amici), Andrea Lignani Marchesani (Pdl, 2.383 amici), Luca Barberini (Pd, 1.211 amici), il segretario regionale del Pd Lamberto Bottini (1.573 amici), il leghista Gianluca Cirignoni (851 amici), Fausto Galanello (Pd, 1.378 amici), l’assessore Franco Tomassoni (Pd, 1.247), Rocco Valentino (Pd, 1.764) e Orfeo Goracci (Prc, 808 amici).

Poco attivi Interagiscono raramente, almeno di recente,  Paolo Brutti (Idv), anche se annovera ben 3.394 amici e una pagina con 360 fan, il socialista Massimo Buconi (1.206 amici e 278 fan) e l’assessore Fernanda Cecchini (1.309 amici).

Chi li ha visti? Pressoché assenti nonostante abbiano un profilo aperto l’assessore allo Sviluppo economico Gianluca Rossi (840 amici) che di questi tempi ha di sicuro ben altro a cui pensare e l’ex assessore alla Sanità Vincenzo Riommi oltre 7 mila preferenze ma appena 34 amici.

Wladimiro Boccali

Perugia batte Terni Guardando ai vertici delle Province e dei Comuni capoluogo, Perugia surclassa Terni. Feliciano Polli non ha un profilo Facebook, a differenza del suo omologo perugino Marco Vinicio Guasticchi che annovera 1.855 amici e 980 fan. Il primo cittadino di Perugia Wladimiro Boccali ha quasi colmato il suo “monte amici” con 4.942 contatti, mentre Leopoldo Di Girolamo ha scelto di avere solo una pagina pubblica, ad oggi con 511 fan. Entrambi sono attivi, anche se ad anni luce dal principe dell’uso di Facebook secondo tutti gli studi: il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Ps Non è consigliere regionale, non è presidente di Provincia, non è sindaco di capoluogo, come i politici presi in esame nella nostra analisi, ma è pur sempre «già assessore provinciale e segretaria regionale del Partito Democratico, attuale sindaco di Massa Martana», come ci fa giustamente notare Maria Pia Bruscolotti. Su Facebook ha 3.500 amici ed è «piuttosto attiva». Gliene rendiamo merito.

(ha collaborato Andrea Baffoni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.