Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 28 ottobre - Aggiornato alle 09:36

Perugia, nuovi nomi di strade da Giuliano Vassalli a De Poi. Soldi per scuole e verde

La giunta approva le proposte della commissione Toponomastica. Stanziati 8 mila euro per i plessi, 150 mila per i parchi

Cerimonia di intitolazione

Dal giurista socialista Giuliano Vassalli all’imprenditore del settore auto Alfredo De Poi. La giunta comunale di Perugia ha deciso, di procedere su proposta dell’assessore Edi Cicchi, all’intitolazione di alcune strade, piazze e rotatorie, recependo le proposte formulate dalla commissione Toponomastica.

Nomi strade Questo l’elenco nel dettaglio. In zona Centro PIAGGIA ALFREDO DE POI (area via Pascoli); a Pila ROTATORIA INTERNATI MILITARI ITALIANI all’intersezione tra Strada Settevalli e Strada Battifoglia; a Ponte Felcino SPIAZZO QUIRINO VISCHIA da Via Val di Rocco, angolo Via Egidio Vicarelli e ROTATORIA ALDO PAGGI intersezione tra Via Leonida Mastrodicasa e Via Messina; a Strozzacapponi VIA ROSALIA MONTMASSON da Strada Pievaiola senza uscita; a Ponte San Giovanni monumento a ricordo di GIULIANA MIGNINI in Piazza Luigi Bellini; a Fontivegge PIAZZA GIULIANO VASSALLI da Via Fontivegge; a Monteluce lapidi a ricordo di ANTONIO MEGALIZZI in Via del Giochetto e Piazza della Natività; a Villa Pitignano PIAZZA MAURO MARCUCCI da Strada Ponte Felcino-Ponte Pattoli; a Balanzano ROTATORIA GIANFRANCO ALUNNI all’intersezione tra Via Gustavo Benucci, Strada del Piano e Via Giuseppe Mercalli; in località Tavernacce VIA DEI MONALDI da Strada Tiberina Nord senza uscita; in zona Sant’Erminio VIA NORMA COSSETTO da Strada dei Monticelli senza uscita; in zona Loggi VIA CIRO SCARPONI da Strada dei Loggi senza uscita; a Collestrada ROTATORIA GUGLIELMA CORSI intersezione tra Via della Valtiera e Strada Ospedalone San Francesco. Il Comune precisa che verrà richiesto il parere alla Soprintendenza per l’installazione delle lapidi a ricordo di “ANTONIO MEGALIZZI” e per il monumento a ricordo di “GIULIANA MIGNINI”.

Lavori scuole La giunta comunale ha poi approvato ulteriori interventi di adeguamento e adattamento funzionale di spazi ed aule scolastiche a seguito dell’emergenza Covid-19. I vari interventi, per quasi 8 mila euro, riguarderanno la manutenzione degli impianti elettrici in quei plessi in cui si è provveduto a realizzare nuove aule o a riconvertire alla didattica altri spazi. Nello specifico si tratta delle scuole: Secondaria 1° grado di Viale Roma; Primaria Ponte Pattoli; Centro scolastico via L.da Vinci; Centro scolastico “G. Cena”; Centro scolastico “Comparozzi”; Centro scolastico “D. Alighieri” S. Sisto; Secondaria 1° grado “Volumnio” di Ponte S. Giovanni, Secondaria 1° grado di Elce. «Si tratta di una pratica – ha spiegato il vice sindaco Gianluca Tuteri – che va in continuità con altre precedentemente deliberate da questa Amministrazione e che ci consentirà, in virtù delle risorse all’uopo stanziate dal Governo nazionale, di riqualificare gli spazi che nei mesi scorsi sono stati individuati per essere destinati alla didattica onde rispettare le regole imposte a livello centrale connesse all’emergenza sanitaria».

Soldi al verde L’Amministrazione comunale ha inoltre deciso di investire risorse per 150 mila euro per la riqualificazione e valorizzazione del patrimonio verde della città. Gli interventi consentiranno di procedere alla potatura degli alberi presenti soprattutto lungo i viali di grande fruizione pubblica, sia pedonale che veicolare, di mettere a dimora nuove piante, di mettere in sicurezza parchi ed aree verdi attraverso la sostituzione di parti o dell’intera struttura, di balaustre poste a difesa di ambiti sensibili, la manutenzione di alcune aree gioco, la potatura di siepi, bordure, cespugli radicati in prossimità di intersezioni stradali o di viabilità pedonali, l’eliminazione di alcuni cipressi dell’Arizona giunti a fine ciclo ed infine le potature di alberi che, a seguito dello sviluppo della vegetazione aerea, riducono sensibilmente l’illuminazione di aree. «Il patrimonio verde della nostra città – commenta l’assessore Otello Numerini – rappresenta senza dubbio una ricchezza per Perugia e per i perugini, abituati a frequentare i tanti spazi verdi presenti sul territorio. Con questo intervento, che è in linea con i provvedimenti già adottati dalla giunta e dall’assessorato nel corso della legislatura e con i progetti avviati anche in collaborazione con le principali istituzioni culturali cittadine, in primis l’Università, saremo in grado di valorizzare ulteriormente le nostre aree verdi, rendendole maggiormente fruibili e accoglienti».

I commenti sono chiusi.