sabato 16 dicembre - Aggiornato alle 23:21

Perugia, lavori sulla Pievaiola: consegnate quattromila firme in consiglio regionale

Peltristo e una decina di persone hanno incontrato l’assessore Chianella: «Vogliamo certezze sui tempi»

L'aula del consiglio regionale (foto F.Troccoli)

di D.B.

Quasi quattromila firme per chiedere che la strada Pievaiola, una delle arterie più importanti per l’area di Perugia, venga messa in sicurezza. A consegnarle, martedì durante la seduta del consiglio regionale, è stato il capogruppo di Civicamente adesso Piegaro Augusto Peltristo insieme a una decina di persone; un caso, quello dei lavori lungo la strada, sollevato dal consigliere già nel mese di ottobre. «Noi – ha detto all’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella – siamo stufi di essere presi in giro. È arrivato il momento che i 10,8 milioni di euro stanziati per l’adeguamento della statale 220, tra Capanne e Fontignano, vengano spesi per la messa in sicurezza della strada». «Vorrei ricordare – ha aggiunto – che in quattro anni è stata fatta solo mezza rotatoria, a Strozzacapponi, mentre nel progetto complessivo ne erano previste otto, più le piste ciclabili, la messa in sicurezza, il rifacimento della segnaletica e l’eliminazione di curve pericolose». In vista della realizzazione dei lavori era stato sottoscritto un protocollo, nell’estate del 2013, tra Regione, Provincia e i Comuni di Perugia, Corciano, Magione, Panicale, Piegaro, Paciano e Città della Pieve. Dopo aver ascoltato, l’assessore ha promesso di interessarsi alla vicenda e che risponderà «ma non ha fornito – conclude Peltristo – novità sui tempi».

Twitter @DanieleBovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *