domenica 18 agosto - Aggiornato alle 18:14

Perugia, dopo due settimane ancora niente proclamazione. Giunta, Grandi in bilico

A rilento i lavori di verifica sulle schede. Il sindaco e la sua nuova squadra: le ipotesi in ballo

Andrea Romizi (foto © Fabrizio Troccoli)

di Daniele Bovi

Avrebbe dovuto essere lunedì il giorno della proclamazione ufficiale del sindaco di Perugia Andrea Romizi e dei nuovi consiglieri comunali; e invece ancora nulla da fare. A più di due settimane dal voto del 26 maggio dunque non c’è ancora l’ufficialità sulla composizione della nuova assemblea: il lavoro va avanti e, forse, qualcosa in più se ne saprà martedì anche se da Palazzo dei Priori nessuno si sbilancia. I lavori dunque, complice anche l’unica postazione a disposizione, sono andati a rilento e nei giorni scorsi è stato chiesto anche l’elenco dei presidenti di seggio per tutte le verifiche sulle schede. Come accade in questi casi, non è escluso che possa esserci stato qualche errore nel conteggio e nell’attribuzione delle preferenze, ma finché i numeri non saranno ufficializzati certezze non possono esserci. Di sicuro c’è chi spera in un ritocco all’insù: è il caso ad esempio del forzista Massimo Perari, rimasto fuori dall’assemblea per un solo voto.

CHI SPERA NEL ‘RIPESCAGGIO’ IN CONSIGLIO

GALLERY: I VOLTI DEI NUOVI CONSIGLIERI

PERUGIA, PREFERENZE: FLOP M5S E MALE LEGA

Consiglio Per il momento la composizione dell’assemblea rimane quella ipotizzata subito dopo il voto: per quanto riguarda la maggioranza sei seggi alla Lega, cinque a Progetto Perugia e Fratelli d’Italia, due a FI, due a Perugia civica e uno a Blu; per quanto riguarda l’opposizione, oltre ai candidati sindaco Giuliano Giubilei e Francesca Tizi sei seggi sono andati al Pd, due alla civica Giubilei sindaco e due al M5S. Una volta arrivata la proclamazione, Romizi avrà dieci giorni di tempo per convocare la prima seduta del consiglio comunale, che dovrà tenersi entro i dieci successivi. Nel frattempo va avanti il lavoro del sindaco per la formazione della nuova giunta.

INTERATTIVO: IL NUOVO CONSIGLIO

ANALISI: IL VOTO NELLE 159 SEZIONI DI PERUGIA

CONGRESSO FI, BERLUSCONI CHIAMA ROMIZI

Giunta La Lega nelle ultime ore ha ribadito la sua volontà di portare in giunta Gianluca Tuteri (vicesindaco) e Luca Merli, il che mette in bilico la presenza di Matteo Grandi, per il quale si era parlato della delega ai grandi eventi. Per la giunta infatti servono almeno quattro donne e sfumata l’ipotesi della leghista Angeli a questo punto potrebbe tornare in squadra, sempre al Bilancio, Cristina Bertinelli, oppure un’altra figura femminile uscita dal cilindro del sindaco. Per il resto, rispetto a quanto emerso negli ultimi giorni nessuna novità: sempre in pista i tre di Progetto Perugia (Varasano, Numerini e Cicchi), le due di FdI (Giustozzi e Pastorelli) e il riconfermato Fioroni.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.