Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 19:41

Pd, Zingaretti nomina Verini nuovo tesoriere nazionale: «È la persona giusta»

Si tratta del secondo umbro a ricoprire questo ruolo: il primo, durante la segreteria Veltroni, fu Agostini

Zingaretti e Verini (foto ©FabrizioTroccoli)

di D.B.

A seguito delle dimissioni del tesoriere del Partito democratico Luigi Zanda, che ha deciso di far parte del nuovo progetto editoriale di Carlo De Benedetti (il quotidiano, Domani, uscirà in autunno e sarà diretto da Stefano Feltri) il segretario nazionale Nicola Zingaretti ha nominato Walter Verini nuovo tesoriere nazionale. Nelle prossime ore verrà convocata in forma telematica l’assemblea nazionale per ratificare la nomina di Verini, attualmente commissario del Pd umbro dopo l’inchiesta sui presunti concorsi truccati che, nell’aprile 2019, ha decapitato Pd e giunta regionale. «Con la sua esperienza di direzione politica – dice il segretario Zingaretti – sono certo che Walter sia la persona giusta per proseguire in un delicato incarico sulla strada intrapresa da Zanda. Voglio in questa occasione ringraziare Luigi per questi mesi di appassionato impegno che ha portato a importanti traguardi, in un contesto difficile, tra tutti il massimo risultato raggiunto nella storia del Pd nella raccolta del 2xmille e per aver portato il bilancio del partito in attivo dopo anni di disavanzo». Verini è il secondo umbro a ricoprire questo ruolo nel corso della storia dem: il primo tesoriere del partito infatti, durante la segreteria Veltroni è stato Mauro Agostini, anche lui veltroniano doc come Verini; un’esperienza che l’attuale direttore di Sviluppumbria ha raccontato in un libro chiamato proprio «Il tesoriere».

I commenti sono chiusi.