martedì 24 ottobre - Aggiornato alle 11:43

Pd Terni, Sara Giovannelli in corsa per la segreteria: «Lavoriamo in team, non in équipe»

Per la mozione ‘Adesso’ schierata una donna, la frecciata allo sfidante Pardini è servita

di M. R.

Avvocato, 39 anni, sposata con due figli, un diploma al conservatorio, Sara Giovannelli, originaria di Polino, è la candidata della mozione ‘Adesso’. Suona il clarinetto e vuole ‘dirigere’ il Pd comunale, è in corsa per la segreteria di via Mazzini e si presenta con una frecciata a uno degli sfidanti, il cardiochirurgo Alessndro Pardini: «A me piace lavorare in team e non in equipe».

Sara Giovannelli Donna in carriera, con la passione per la musica e il podismo (è iscritta alla Ternana marathon club di Tommy Moroni), gli impegni in tribunale e quelli familiari, è pronta ad accollarsi l’onere della segreteria comunale del partito: «Ce la posso fare, da donna so bene come organizzarmi». Renziana della prima ora, da circa un anno è a capo del circolo ‘Centro – Anna Lizzi Custodi’ e milita nel Pd da cinque anni, la sua esperienza politica è cominciata al circolo di borgo Bovio, poi è entrata nell’assemblea regionale del partito con Leonelli.

Pd Terni Il gruppo che la sostiene è quello di ‘Adesso-il Pd per Terni’; con lei altri dieci segretari di circolo: Riccardo Vantaggi, Simona Berretta, Saverio Lamanna, Sara Galli, Silvia Camillucci, Sandro Piccinini, Marco Tomassini, Massimiliano Fiocchi, Daniele Laprovitera, Stefano Bittarelli e Marcello Bizzotti che la scorsa settimana hanno esposto la loro idea di partito al fianco del sindaco di San Gemini Leonardo Grimani che corre per la segreteria provinciale. Tra gli undici è lei ad indossare la fascia di capitano; la sfida: «Trovare la sintesi dentro questo partito. Le orrenti sono le benvenute, l’arcobaleno è importante, ma solo se finalizzate alla speculazione filosofica, il Pd è di tutti».

Segreteria dem Venisse eletta sarebbe la prima donna a ricoprire questo ruolo. Dalla sede dem, lancia un messaggio: «Stop ai capibastone, i panni sporchi si lavano in famiglia e la sintesi spetta al segretario, questo partito deve migliorare e crescere anche nella comunicazione». Al via ufficialmente la fase congressuale. In ogni circolo la presentazione delle mozioni a seconda del calendario stabilito dalla commissione di garanzia; poi via alle votazioni per eleggere i segretari delle varie sezioni, il segretario provinciale (in corsa due sindaci a fine mandato, quello di San Gemini Leonrdo Grimani e quello di Ferentillo Paolo Silveri) e i 100 delegati all’elezione del segretario comunale (oltre alla Giovanelli, sono candidati Sandro Pardini e Antonello Fiorucci) che si terrà a novembre prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *