lunedì 5 dicembre - Aggiornato alle 01:29

Parrano, vince Tarparelli il ‘precario’: «Sarò sindaco di tutti, avanti con le terme»

«Ho 46 anni e sono un lavoratore precario ma voglio fare il bene della ma comunità». E' «sobriamente» felice Vittorio Tarparelli, neo sindaco di Parrano. Alle 17 ha già in tasca la vittoria e pensa al futuro

Vittorio Tarparelli

di Ivano Porfiri

«Ho 46 anni e sono un lavoratore precario ma voglio fare il bene della ma comunità». E’ «sobriamente» felice Vittorio Tarparelli, neo sindaco di Parrano. Di lavoro fa il giornalista e grafico freelance. Alle 17 ha già in tasca la vittoria e pensa al futuro.

I risultati Tarparelli, tessera del Pd in tasca, ha guidato la lista «Uniti per Parrano» vincendo con 287 voti (pari all’81,76%) contro Laura Miscetti della lista «Alternativa per Parrano», ferma a 64 voti (18,23%).

Superare gli attriti «E’ stato un risultato rotondo – dice Tarparelli a caldo – l’operazione ha funzionato. Ora che la campagna elettorale è finita bisogna mettersi a lavorare superando i piccoli attriti che ci sono stati. Bisogna unire e andare avanti: siamo piccoli ma dobbiamo pensare in grande».

Sviluppo termale Terme ma col pubblico Il futuro di Parrano pare legato allo sviluppo dell’economia del «benessere», ovvero il recupero del progetto di sviluppo termale. «Tutto si era fermato – spiega Tarparelli – adesso le cose vanno riprese seguendo due direzioni: noi porteremo avanti quella pubblica, in attesa che un imprenditore si faccia avanti».