Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 27 gennaio - Aggiornato alle 20:53

Opposizione: atto ispettivo sulle nomine dei direttori generali. Via alle verifiche

Chiedono le carte della commissione, i verbali, le domande di presentazione e i contratti eseguiti

©Fabrizio Troccoli

Vogliono vederci chiaro sulle procedure delle nomine dei nuovi direttori generali: vogliono incrociare i dati, valutare il lavoro della commissione, mettere a paragone i profili di chi si è presentato con quelli di chi è stato scelto per considerarne la corrispondenza a quelli richiesti, compiere una valutazione di metodo e di merito. E’ quello che annuncia l’opposizione regionale nel rendere noto di avere avviato un «atto ispettivo relativo alle procedure approvate con delibera dalla Giunta regionale lo scorso 31 dicembre». Parliamo dei direttori delle aziende ospedaliere di Perugia e Terni e delle aziende Asl dell’Umbria, ora sotto la lente d’ingrandimento dei gruppi consiliari del partito Democratico e del Movimento 5 Stelle.

La nota «In particolare – spiegano i consiglieri di opposizione in Regione Fabio Paparelli, Tommaso Bori, Michele Bettarelli, Simona Meloni, Donatella Porzi (Pd) e Thomas De Luca (M5S) – abbiamo chiesto di poter prendere visione della copia di avviso pubblico finalizzato all’integrazione dei candidati all’incarico di direttore generale delle aziende ospedaliere e Usl dell’Umbria, e le relative domande di partecipazione, oltre che i resoconti e il verbale dei lavori della ‘Commissione per la valutazione delle candidature’ con cui è stata riscontrata l’idoneità dei candidati e determinata l’ammissione o l’esclusione delle domande ricevute».

Approfondimento I consiglieri vogliono anche vederci chiaro sui contratti: «Alla luce delle scelte adottate dalla Giunta Regionale – concludono i richiedenti – riteniamo opportuno che si rendano noti i contratti stipulati ai direttori in virtù della nomina, unitamente al loro curriculum vitae, con particolare evidenza rispetto ai titoli in possesso, ivi compresa l’iscrizione presso l’Albo nazionale dei Direttori Generali ed il numero alla direzione di una struttura complessa»

I commenti sono chiusi.