giovedì 16 agosto - Aggiornato alle 13:52

Movimento 5 stelle, polemiche sui rimborsi: ecco i dati dei parlamentari umbri

Ciprini, Gallinella e Lucidi dichiarano di aver restituito 560 mila euro ma la tendenza negli anni è in calo. In crescita i rimborsi richiesti

Stefano Lucidi, Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini -©Fabrizio Troccoli

di Iv. Por.

Imperversa in questi ora la polemica politica sulla mancata restituzione di parte dello stipendio da parte di alcuni parlamentari del Movimento 5 stelle. Per andare a fondo della questione, Wired ha costruito uno strumento di Datajournalism utilizzando i dati di Tirendiconto.it, il sito di rendicontazione in cui deputati e senatori grillini certificano i soldi presi e quelli inviati, mese per mese, al fondo per la piccola e media impresa. Va precisato che si tratta delle dichiarazioni di restituzioni, corredate dalle ricevute dei bonifici, ma proprio in questi giorni sta emergendo come alcuni di questi erano stati poi revocati e quindi i soldi mai arrivati a destinazione.

IL GRAFICO INTERATTIVO DI WIRED

Il lavoro di Wired Wired, che ha ricevuto da uno sviluppatore anonimo un codice per estrarre i dati, ha analizzato due tipi di dato per ciascun parlamentare: somme restituite (quelle di cui tanto si parla in questi giorni) e le spese che deputati e senatori hanno chiesto di vedersi rimborsate (le famigerate spese da certificare con gli scontrini, anche questi oggetto di polemiche). Con i due dati ha costruito un grafico che mette in parallelo gli andamenti mese per mese. La linea rossa rappresenta i rimborsi, quella nera le restituzioni (certificate con le ricevute dei bonifici). Le righe tratteggiate rappresentano, invece, la regressione lineare cioè la tendenza del fenomeno nel tempo.

Tendenze divergenti Il risultato è che la tendenza generale è mediamente un incremento delle spese per le quali si chiede un rimborso e una diminuzione delle restituzioni. Andamento non uguale per tutti: per alcuni le linee tratteggiate sono sostanzialmente parallele ad indicare un andamento costante, mentre per molti altri sono divergenti a confermare la divaricazione tra rimborsi e restituzioni.

I parlamentari umbri Umbria24 ha preso qui i grafici risultanti per i tre parlamentari umbri (e ricandidati alle prossime politiche): i deputati Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella e il senatore Stefano Lucidi. Tiziana Ciprini nel corso dei suoi anni da deputata ha incassato 408.297 euro di rimborsi e ha restituito 176.196 euro. Filippo Gallinella ha preso 380.292 euro di rimborsi e restituito 198.282 euro. Stefano Lucidi ha preso 405.098 euro di rimborsi e restituito 186.528 euro. Qui pubblichiamo gli screenshot dei grafici ma per navigarli e analizzarli in tutti i loro particolari occorre andare sul sito di Wired.

I dati relativi a Tiziana Ciprini elaborati da Wired

I dati relativi a Filippo Gallinella elaborati da Wired

I dati relativi a Stefano Lucidi elaborati da Wired

 

4 risposte a “Movimento 5 stelle, polemiche sui rimborsi: ecco i dati dei parlamentari umbri”

  1. silvia ha detto:

    non è che hanno rubato,,,,si sono tenuti lo stipendio che gli spetta::::Certo non hanno mantenuto quello che avevano promesso al m5s ma non hanno rubato….la stanno facendo tanto lunga mentre c’è chi ha veramente rubato, intascato, corrotto,,chi sistema figli, nipoti, amici in posti importanti e in politica((((vedi de luca)))))) ecc.ecc. ma c’è un silenzio assordante su questo

  2. remo ha detto:

    Ha …ha….si sono solo TENUTI lo stipendio…ha…..ha….ha…..

  3. Sergio ha detto:

    Un grazie ai tre parlamentari, al di là dei grafici la sostanza è che hanno mantenuto l impegno preso . Bravi

  4. Stefano ha detto:

    Personalmente, da fan 5 Stelle, visto che non sono stati mantenuti gli impegni presi, la soluzione migliore è di chiedere le loro dimissioni proprio per non tradire la fiducia di chi crede nel movime to e nei confronti degli ideali che il Movimento 5 Stelle rappresenta.
    Per non perdere la credibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.