venerdì 15 novembre - Aggiornato alle 11:47

Movimento 5 stelle, ecco i risultati delle ‘Regionarie’ in Umbria

Rese note le preferenze ma non di chi si è candidato come presidente. Venerdì al voto sul ‘patto civico’ gli iscritti di tutta Italia

I risultati ci sono ma sono perlopiù coperti, quindi la lista non è chiaro da chi verrà composta. Alle 19 di giovedì si è chiusa la votazione su Rousseau con la quale gli iscritti al Movimento 5 Stelle abilitati al voto e residenti in Umbria, hanno scelto i candidati che formeranno la lista per le Regionali del 27 ottobre. In totale hanno partecipato al voto in 806. Lo si apprende dal Blog delle stelle.

PATTO CIVICO: NO BASTIOLI NE’ PROIETTI

Candidati presidente Questi i candidati alla presidenza, per i quali però viene omesso il risultato. Sulla vicenda, infatti, pesa la decisione del capo politico di aderire a un ‘patto civico’ con un candidato esterno. Ma la questione è tuttora aperta e, per questo, i nomi vengono restituiti in semplice ordine alfabetico. Infatti, se ci sarà un altro candidato, questi scaleranno nella posizione di consigliere. Eccoli: Cristian Brutti, Massimo Caprabianca, Maria Grazia Carbonari, Simonetta Checcobelli, Thomas De Luca, Massimo De Pascalis, Sabrina Liberatoscioli, Michele Pietrelli, Paola Pucci, Gennaro Spiezio, Dario Toffano, Angelica Trenta, Lucia Vergaglia.

M5S, ECCO GLI ASPIRANTI CONSIGLIERI. LA RABBIA NELLE CHAT

Gli altri Questo, invece, l’elenco degli altri candidati, ovvero quelli che hanno dato solo la disponibilità come consigliere, col numero di preferenze ottenute: Fausto Savini 46, Fabio Andrea Petrini 41, Serenella Bartolomei 38, Alice Lupatelli 31, Antonello Semeraro 28, Claudio Patricolo 24, Elisa Gallina 18, Luciano Pellegrini 12, Andrea Ciprini 9, Andrea Pichelli 7, Daniele Massoli 5, Maria Fiorito 3, Veronica Milei 2,  Fabrizio Piermarini 2.

LEGA, TUTTI I NOMI DELLA LISTA

Regola del genere La lista dei candidati ufficiali sarà in seguito formata tenendo conto dell’ordine del numero di preferenze ricevute e rispettando la rappresentanza di genere, come da legge elettorale regionale vigente. Nessuno dei due generi infatti può essere rappresentato in misura superiore al sessanta percento dei candidati. La regolarità della votazione è stata certificata da notaio, e i risultati saranno depositati presso due notai.

Patto civico al voto Dalla pubblicazione dei risultati emerge un particolare finora inedito. Il Blog delle stelle, ricorda infatti che nella giornata di venerdì 20 settembre, dalle ore 10 alle ore 19 si terrà la votazione sulla proposta fatta dal capo politico su un “patto civico per l’Umbria”, ovvero sulla possibilità di sostenere alle elezioni regionali in Umbria un candidato presidente civico con il sostegno di altre forze politiche. Il dettaglio nuovo è che potranno votare «gli iscritti a Rousseau di tutta Italia abilitati al voto». Non solo gli umbri, dunque.

I commenti sono chiusi.