sabato 25 maggio - Aggiornato alle 15:08

«Giovane Perugia», spunta l’ottava lista pro Romizi. Il 28 via a campagna elettorale da Ponte Felcino

La formazione nata da «Identità Perugia» sarà presentata sabato alla sala della Vaccara. Il sindaco parte dal cinema Eden

Il simbolo della lista

di Daniele Bovi

Arriva quella che sarà probabilmente l’ottava a sostegno del sindaco uscente Andrea Romizi. La formazione si chiama «Giovane Perugia» e sarà presentata, insieme ai suoi candidati, sabato alle 15.30 sempre alla Vaccara (a seguire ci sarà un momento di confronto nella sede di via Bonazzi). «Giovane Perugia», alla cui nascita ha contribuito anche «Identità Perugia», associazione presentata nel novembre scorso sempre alal Vaccara, si presenta come un «progetto civico, dei giovani per i giovani, in sostegno ad Andrea Romizi sindaco. Una lista innovativa, per una realtà importante come quella della nostra città, che si prefigge l’obiettivo di portare le idee che animano il mondo giovanile, insieme alla voce della gioventù perugina, da troppo tempo non considerata ed esclusa, nella sfera delle dinamiche politiche. Insieme siamo il futuro, perché soltanto unito e coeso il mondo giovanile potrà rendersi protagonista di uno slancio energico finalizzato a valorizzare la voce della giovane Perugia».

I PRIMI 23 NOMI DELLA LISTA PD

La lista Alla presentazione ci sarà uno degli animatori di «Identità Perugia» , cioè Francesco Diotallevi, amico di lunga data di Romizi del quale è stato anche testimone di nozze. Tra i candidati (tra i quali non figura Diotallevi, a differenza di quanto riportato in precedenza) ci saranno Francesco Saverio Miliani, mentre il capolista sarà Cesare Piagnani e il coordinatore Emanuele Liberti. Nel novembre scorso alla presentazione c’erano una 80ina di persone, con tanta Forza Italia, FdI e altri amici di lunga data di Andrea Romizi, alcuni fin dai tempi del liceo. In quell’occasione c’era anche Claudia Luciani, consigliere uscente di Forza Italia che in molti vedevano in tandem proprio con Diotallevi; Luciani invece sarà di nuovo nella lista dei berluscones. Il sindaco intanto, onnipresente sui muri della città e pure sui santini di molti candidati (a testimonianza che sono proprio il volto e il nome di Romizi, come hanno ben capito nel centrodestra, il vero asset politico della coalizione), si prepara all’avvio della campagna elettorale: il fischio d’inizio ci sarà domenica 28 alle 17.30 al cinema Eden di Ponte Felcino.

LA LISTA ECO-SOCIALISTA

Otto liste Con l’arrivo di «Giovane Perugia» le liste a questo punto dovrebbero essere otto. Recentemente si è aggiunta l’ex deputata (ed ex candidata nel 2014 con Scelta civica) Adriana Galgano con Blu, mentre da qualche giorno sono comparsi i manifesti di Perugia civica, lo schieramento che fa riferimento all’ex vicesindaco della giunta Boccali (e pezzo da 90 del Psi perugino, da tempo in rotta con il partito) Nilo Arcudi e all’ex segretario comunale del Pd Franco Parlavecchio; oltre a loro ci sono ovviamente le liste di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e di Progetto Perugia, la lista animata in primis dai fratelli Calabrese e da Pietro Laffranco che vuole competere con la Lega puntando alla doppia cifra. In pista infine anche «Perugia capitale del verde», lista che fa riferimento al vicesindaco Urbano Barelli.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.