Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 7 febbraio - Aggiornato alle 11:44

Fratoianni: «Soumahoro? Non mi pento di averlo candidato in Parlamento»

Il segretario di Sinistra italiana spiega che le parole di Aboubakar lo hanno convinto «fino a un certo punto»

Nicola Fratoianni

«Non mi pento di aver candidato Aboubakar Soumahoro in Parlamento ma le sue spiegazioni mi hanno convinto fino a un certo punto». Sono le parole rilasciate dal segretario di Sinistra italiana Nicola Fratoianni a Repubblica, in un’intervista a Giovanna Vitale secondo la quale il leader «fatica a nascondere l’imbarazzo e il malumore provocati dall’inchiesta che ha coinvolto suocera e moglie del leader dei braccianti». «Nessuno mi ha mai parlato di ipotesi di reato – è il virgolettato -. Circolavano alcune voci e io chiesi elementi di certezza mai arrivati». E ancora: «Credo che ci siano ancora delle zone d’ombra da chiarire ed è quello che noi gli abbiamo chiesto di fare. Nel merito, punto per punto, nell’interesse suo, di chi lo ha votato e della dimensione collettiva di cui fa parte».

I commenti sono chiusi.