Quantcast
sabato 17 aprile - Aggiornato alle 22:44

FI, Romizi nuovo coordinatore regionale. E il sindaco sceglie Giottoli per la giunta

Silvio Berlusconi lo ha nominato al posto di Catia Polidori. E si chiude anche il capitolo rimpasto

Andrea Romizi (foto © Fabrizio Troccoli)

di Daniele Bovi

Dopo cinque anni dentro Forza Italia finisce l’era di Catia Polidori. Giovedì Silvio Berlusconi ha nominato come nuovo coordinatore regionale del partito il sindaco di Perugia Andrea Romizi. Una nomina di cui dentro FI si parla, di fatto, già da prima delle elezioni regionali e che rappresenta un salto di qualità per il primo cittadino di Perugia, concentrato negli ultimi anni più sul fronte amministrativo che su quello politico. Con questa mossa Berlusconi cerca di imprimere una svolta al partito che, anche in Umbria, vive la peggior crisi di consensi e di prospettiva della sua storia. A guidare il partito regionale umbro sarà dunque uno dei non troppi volti spendibili anche a livello nazionale, scenario in cui Romizi potrebbe giocare un ruolo in futuro. Nel frattempo però bisogna pensare a Perugia e all’Umbria, con un rapporto tutto da costruire anche con la nuova amministrazione regionale.

Nuova sfida «È una responsabilità in più – ha detto il sindaco all’Ansa -in una regione nella quale per la prima volta il centrodestra è al governo. Ma non ci tiriamo indietro». «Ringrazio il presidente Berlusconi per la fiducia – ha aggiunto – e Catia Polidori per gli ottimi risultati fin qui ottenuti. Mi metto a disposizione di una comunità ora ancora più larga. In Umbria abbiamo nei vari enti tante persone di assoluto valore, a cominciare dal vice presidente della giunta regionale Roberto Morroni. Il nostro impegno sarà quello di supportarli».

I nomi Insieme a Romizi il leader forzista ha nominato Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo, coordinatore regionale per la Liguria in sostituzione del senatore Sandro Maria Biasotti; Michele Zuin invece sarà coordinatore regionale per il Veneto in sostituzione dell’onorevole Davide Bendinelli. A coordinare i dipartimenti infine, dopo la rinuncia di Adriano Galliani, sarà l’onorevole Giorgio Mulè. Berlusconi ha espresso «a tutti i coordinatori uscenti – è detto in una nota del partito – profonda gratitudine per il lavoro svolto e ai nuovi nominati l’augurio di un proficuo lavoro».

Rimpasto A Palazzo dei Priori intanto il sindaco ha portato a termine anche il rimpasto di giunta, scegliendo il manager di Fastweb Gabriele Giottoli (area Progetto Perugia) come sostituto di Michele Fioroni, approdato nella nuova giunta regionale di Donatella Tesei. La nomina sarà ufficializzata probabilmente già lunedì e anche alcune deleghe saranno redistribuite. La delicata partita relativa al Mercato coperto sarà tra le mani dell’assessore all’Urbanistica Margherita Scoccia, mentre Romizi terrà per sé il dossier trasporti, fino a oggi affidato al leghista Luca Merli al quale, in cambio, sarà assegnata la sicurezza, tema caro al partito.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.