Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 21:34

Ex ferrovia Spoleto-Norcia, Melasecche scrive ad Anas: «Rifate il ponte di Sant’Anatolia»

Opera demolita più di 20 anni fa, Regione ha già finanziato il progetto trasferendo risorse a Umbria mobilità

Il ponte dell'ex ferrovia Spoleto-Norcia da ricostruire a Sant'Anatolia

L’assessore regionale Enrico Melasecche prova a superare l’impasse storica sul ponte di Sant’Anatolia della ex ferrovia Spoleto-Norcia. Per l’opera, che esisteva ma è stata demolita nel 1998 per realizzare la variante della statale Tre Valli, l’assessore ha inviato una nota all’Anas affinché «si faccia carico della ricostruzione» del cavalcavia e sostiene anche che la Regione ha «messo a disposizione di Umbria Mobilità (soggetto gestore della ciclovia, ndr) le risorse finanziare per la redazione del progetto».

Melasecche scrive ad Anas: «Rifate il ponte di Sant’Anatolia» L’opera è particolarmente attesa perché rappresenta un tassello fondamentale per la continuità della ex ferrovia, tanto che da anni il comitato organizzatore della Spoleto-Norcia in mountain bike ne sollecita la realizzazione, così da archiviare il bypass tra i boschi finora utilizzato per superare l’assenza di un collegamento nel tratto. In questo senso Melasecche, considera il ponte «un’opera importante ai fini della fruibilità del tracciato al pari della realizzazione del bypass della galleria San Pellegrino che – dice l’assessore – si sta portando avanti con altre risorse regionali per permettere di aprire anche questo tratto e ridare alla ex ferrovia un ottimo livello di accessibilità ai fini ciclistici». Nella lettera inviata ad Anas viene ricordato come 24 anni fa «la stessa Anas si fosse assunta formalmente l’impegno a ricostruire il cavalcavia, ma da allora nessuno si è fatto carico del ripristino, compresi gli amministratori regionali». In ogni caso, il progetto sarà inviato ad Anas «non appena sarà conclusa la fase di partecipazione», anche se sui tempi è per ora nebbia fitta.

I commenti sono chiusi.