venerdì 19 aprile - Aggiornato alle 16:27

Elezioni provinciali a Terni, esponente di Forza Italia si candida col Centrosinistra

Maria Saltalamacchia in lista dem, il sindaco di Lugnano: «Lo ha fatto per me». Valnerina quasi del tutto senza rappresentanti

 

di M. R.

Al via la campagna elettorale per le elezioni provinciali del 3 febbraio prossimo. Lunedì, come da programma, sono state consegnate le liste e a leggere quella del Centrosinistra è balzato agli occhi ‘l’intruso’: tra i candidati c’è Maria Saltalamacchia di Lugnano in Teverina. In lizza per un posto nel consiglio di Palazzo Bazzani a Terni, in quello comunale del suo paese fu eletta nel 2014 come esponente di Forza Italia.

Saltalamacchia La ‘Forzista’, va detto, fu eletta nell’ambito di una lista civica vera e propria, che metteva insieme un sindaco del Pd e per il resto persone di diversa estrazione politica. La consigliere Saltalamacchia ad oggi non ha la tessera di Fi, ma in passato l’ha avuta. Forse, l’esperienza col primo cittadino Gianluca Filiberti l’ha convinta a fare una svolta dem oppure, vista la necessità di quote rosa per completare la lista, si è messa a disposizione dei riformisti e progressisti in virtù di qualche amicizia che va oltre il colore politico. Dopo il caso dell’altra Maria, la Canuti, leghista che è andata a votare alle primarie Pd, tutto è possibile. Questo comunque potrebbe permettere al Centrosinistra di ottenere un consenso trasversale, tra i circa 400 amministratori coinvolti.

Responsabilità del sindaco A spiegare è proprio il primo cittadino di Lugnano Filiberti: «All’ultimo istante per problemi personali non si è potuta candidare una consigliera di Csx e ho chiesto personalmente per cortesia e profonda amicizia la disponibilità a Maria Saltalamacchia, attualmente indipendente e non iscritta a Forza Italia, di coprire l’ultimo posto rimasto in quota rosa per le elezioni provinciali. In buona fede e per stima la consigliera mi ha dato l’ok. È stata quindi soltanto una candidatura improvvisata e necessaria per completare la lista; davvero un atto di cortesia personale che Maria ha fatto al sottoscritto e null’altro. Pertanto, non ci sono assolutamente casi politici e/o di cambio di casacche, ma soltanto rispetto reciproco con la consigliera per la bellissima collaborazione iniziata fin dal maggio 2014 per il bene comune dei nostri concittadini. Mi prendo tutte le responsabilità del caso assolvendo la mia Consigliera da qualsiasi polemica che si possa creare da qui al voto».

Centrodestra Due, come anticipato da Umbria24 , gli schieramenti. Lista “Provincia Libera” (8 candidati): Sergio Armillei, (Terni, consigliere), Sergio Bruschini (Narni, consigliere), Nadia Caroli (Attigliano, consigliere), Gianni Daniele (Narni, consigliere), Tamara Grilli (Amelia, consigliere), Leonardo Pimpinelli (Amelia, presidente del Consiglio), Orlando Masselli (Terni, consigliere), Monia Santini (Terni, consigliere).

Centrosinistra Lista “Democratici, riformisti e progressisti per la nuova area vasta di Terni” (10 candidati): Fabio Angelucci (Montecastrilli, sindaco), Claudia Dionisi (Amelia, consigliere), Federico Liorni (Stroncone, consigliere), Daniele Longaroni (Castel Viscardo, sindaco), Federico Novelli (Narni, consigliere), Valdimiro Orsini (Terni, consigliere), Sandro Spaccasassi (Calvi dell’Umbria, vicesindaco), Elisa Stentella (Guardea, consigliere), Maria Saltalamacchia (Lugnano in Teverina, consigliere), Isabella Tedeschini (Parrano, assessore). Come si può facilmente notare, la Valnerina non è rappresentata da alcun amministratore, nella lista dei democratici però, questo la strategia in fase di composizione, c’è Valdimiro Orsini originario di Polino ed ex vicesindaco di Arrone.

@martarosati28

 

I commenti sono chiusi.