Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 19 settembre - Aggiornato alle 11:45

Elezioni, il sondaggio: a Città di Castello testa a testa Lignani-Secondi. Indecisi sono il 25%

La rilevazione: il candidato di Fdi e il vicesindaco al 35%, Bassini al 18% e Marinelli al 12%. Psi primo partito. Altri big in città

Bassini, Marinelli, Lignani e Secondi

di Dan.Bo.

Andrea Lignani Marchesani e Luca Secondi sostanzialmente appaiati e al ballottaggio, più indietro Luciana Bassini e Roberto Marinelli. È questo uno dei dati più interessanti che emerge dal sondaggio, pubblicato martedì, commissionato a BiDiMedia dal giornale online AltotevereReport. Complessivamente sono state 1.058 le persone intervistate con il metodo Cati (Computer assisted telephone interviewing) dal 2 al 10 settembre, con 400 interviste completate e 658 tra rifiuti e sostituzioni (l’intervallo di confidenza è pari al 95%).

TAR ESCLUDE LA LISTA DEI CIVICIX DI FORA

I candidati Come ogni sondaggio, anche i numeri del sondaggio BiDiMedia vanno ovviamente presi con le molle dato che in queste ultime settimane possono essere diversi i fattori in grado di far cambiare il quadro. «La situazione – dice l’agenzia – è in continuo mutamento rispetto al precedente sondaggio di luglio e potrebbe a maggior ragione cambiare durante le ultime settimane di campagna elettorale». Questo anche perché gli indecisi sarebbero al momento ancora molti (25%) con un’affluenza che si dovrebbe attestare intorno al 66%. Secondo i numeri, Lignani Marchesani (sostenuto da FdI, FI e una lista civica) conquisterebbe al primo turno il 35,1%, mentre l’attuale vicesindaco Luca Secondi (appoggiato da Pd, Psi, Sinistra per Castello e una civica) si attesterebbe al 34,9%. Bassini, orfana della lista dei CiviciX (l’esclusione è stata confermata dal Tar), si fermerebbe al 18% mentre l’avvocato leghista Roberto Marinelli chiuderebbe ultimo con il 12%. Un «testa a testa – dice BiDiMedia – dagli esiti difficilmente prevedibili».

CITTÀ DI CASTELLO, I NOMI DI TUTTI I CANDIDATI

ELEZIONI, LO SCENARIO REGIONALE 

I partiti Passando alle liste, in casa centrosinistra il Psi del sindaco uscente Luciano Bacchetta è il primo partito con il 16,2%, seguito da Pd (14%), Sinistra (4,5%) e dalla lista civica di Secondi (3,7%). Un pezzo di elettorato dem, nota l’agenzia, convergerebbe su Bassini, trainata dal M5S (8,5%) mentre le altre tre liste conquisterebbero dall’1,8% al 4,3%. Sull’altro fronte, Lignani potrebbe contare sul 13,8% di FdI, sul 7% di FI e sul 4,6% della lista civica, per un totale del 25% al quale, secondo il sondaggio, Lignani aggiungerebbe il 10%. Marinelli, invece, non porterebbe un valore aggiunto dato che la Lega si attesterebbe al 13,3% e la lista civica al 5,5%. Gli unici numeri che conteranno, ovviamente, saranno quelli del pomeriggio del 3 ottobre e del quasi certo ballottaggio di due settimane dopo, al quale il centrodestra ha promesso che si presenterà unito.

LA MAPPA POLITICA DELL’UMBRIA

Campagna elettorale Per quanto riguarda la campagna elettorale, giovedì in città è atteso l’ex premier Giuseppe Conte per dare il man forte a Bassini: l’appuntamento è alle 9.30 per una passeggiata in centro che partirà da piazza Garibaldi e si concluderà in piazza Gabriotti. Sempre giovedì, Secondi parteciperà a una serie di iniziative che si terranno alle 19 a Croce di Castiglione e alle 19 al cva di San Secondo, mentre il giorno dopo un incontro si terrà alle 21 al cva di Promano. In casa Lega, invece, mercoledì 15 arriverà il ministro per le Disabilità, Erika Stefani, mentre giovedì il sottosegretario agli Interni, Nicola Molteni. Stefani visiterà alcune realtà che operano nel sociale, mentre giovedì alle 18.30 l’appuntamento con Molteni sarà in piazza delle Tabacchine.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.