lunedì 14 ottobre - Aggiornato alle 07:07

Elezioni, Giubilei lancerà il programma al Cral Perugina. Lista unica Anima civica-Radicali

L’appuntamento è per il 18 febbraio: «Insieme a me società civile e varie anime della città». Intanto si muove anche Coscienza verde

Giuliano Giubilei (foto F.Troccoli)

di Daniele Bovi

Nel corso del forum organizzato giorni fa da Umbria24 lo aveva detto: la presentazione dei punti principali del programma avverrà, intorno alla metà di febbraio, «in un posto simbolico della città, in grado di rappresentare il lavoro». Mercoledì il candidato del centrosinistra Giuliano Giubilei ha spiegato che questo luogo è la Perugina, e in particolare il Cral, cioè il circolo dei dipendenti di quella che è la più importante fabbrica della città. Qui, nella zona industriale della città, il 18 alle sei del pomeriggio Giubilei presenterà alcune delle sue proposte nel corso di un evento con molta società civile e poca politica.

GIUBILEI: «PUNTERÒ MOLTO SULLE MIE LISTE»

GIUBILEI LANCIA I CONSIGLI DI QUARTIERE

L’appuntamento «A parlare di lavoro, sviluppo, sicurezza, cultura, partecipazione, programmazione urbanistica e altri temi cruciali per Perugia, Giuliano Giubilei – è detto in un comunicato – ospiterà esponenti della società civile e rappresentati delle varie anime che compongono la città». «Perugia – dice il candidato che piazzerà il suo quartier generale in centro storico – ha bisogno di ritrovare la stabilità del lavoro e la capacità di generare e offrire occupazione e allo stesso modo deve riconquistare il proprio ruolo di capofila delle città della regione, di ‘capitale’ dell’Umbria, per poter guardare al futuro con maggiore impegno e convinzione».

PERUGIA VERSO IL RECORD DI CANDIDATI

ELEZIONI, CENTRODESTRA UMBRO SCRICCHIOLA

Coalizione Intanto le cose all’interno della coalizione si muovono. La novità di mercoledì sta nell’intenzione di Anima civica (martedì sera si è tenuta un’assemblea dell’associazione) e dei Radicali di dare vita a una lista unica aperta «alle molteplici “anime” associative – spiegano in un comunicato congiunto – e territoriali della città»; il tutto «in un percorso di condivisione di metodo e di contenuti per cercare di dare quel valore aggiunto alla coalizione di centrosinistra per rilanciare Perugia e il suo ruolo di capoluogo». Il giudizio sull’attuale amministrazione è negativo (nel 2014 i Radicali sostennero il vicesindaco Barelli) e l’obiettivo è quello di dare vita a un progetto «che si basa su proposte tematiche comuni e su un’idea alternativa del concetto di partecipazione».

63 COMUNI AL VOTO: COSÌ PUÒ CAMBIARE IL VOLTO DELL’UMBRIA

TAFAZZISMI E HARAKIRI, SPARITE PRIMARIE PER I SINDACI

Le liste Tra i temi sul tavolo la mobilità, i rifiuti, l’urbanistica, la tutela del territorio, la riqualificazione urbana, la cultura e l’Università, i diritti civili e non solo, i quali «richiedono risposte nuove e coraggiose». L’attuale assetto dunque vede schierati Pd, socialisti, Mdp, i Civici e popolari di Monni, la lista unica Anima civica-Radicali più quella che farà riferimento direttamente a Giubilei. Intanto la situazione è in evoluzione anche su altri fronti: mentre la galassia alla sinistra del Pd cerca un suo candidato, Coscienza verde ha dato appuntamento alla prossima settimana per parlare della formazione di una lista che correrà con un suo candidato sindaco (Giordano Stella?). Il tutto in una città dove, stando al quadro attuale, potrebbe esserci il record assoluto di candidati.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.