Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 19 settembre - Aggiornato alle 12:35

Elezioni a Spoleto, Pd spaccato e Cintioli corre da solo. Lega e Fd’I: rispunta Sergio Grifoni

L’ex consigliere regionale in pista con la lista Insieme per Spoleto. Resta l’incognita di Forza Italia

Giancarlo Cintioli

 di Chiara Fabrizi

Giancarlo Cintioli corre da solo con la lista civica Insieme Spoleto. Si spacca, dunque, il centrosinistra dove nei giorni scorsi si era registrata la decisione della segreteria del Pd di indicare il segretario Stefano Lisci come candidato sindaco di garanzia da proporre al tavolo della coalizione, composta solo da Socialisti e Ora Spoleto.

Pd spaccato e Cintioli corre da solo Una mossa, questa, di natura tattica e nelle intenzioni, probabilmente, finalizzata a prevenire fughe in avanti, come quella di Cintioli. Ma l’iniziativa del Pd non ha sortito gli effetti sperati e nelle ultime ore l’ex consigliere regionale, con un passato da amministratore comunale, ha confermato la propria candidatura a sindaco. Cintioli dice di aver imboccato questa strada in seguito «alle tante sollecitazioni che mi sono state rivolte da parte di esponenti della società civile e del mondo imprenditoriale perché convinti che la mia conoscenza della macchina comunale e della prassi amministrativa siano competenze fondamentali per dare soluzioni positive ai problemi della città».

Lega e Fd’I senza candidato sindaco Dall’altro lato della barricata, invece, precisamente in casa Lega e Fratelli d’Italia non è ancora arrivata ufficialmente la risposta della manager quarantenne Valentina Sabatini, da un paio di anni anche al vertice di VusCom. Con lei non è ancora stato possibile parlare, ma secondo diverse fonti avrebbe già rifiutato la candidatura a sindaco e se così fosse Lega e Fd’I dovrebbero ricominciare da capo le interlocuzioni per arrivare a individuare il portabandiera della coalizione in cui siedono anche i civici di Gianmarco Profili, mentre in questa area non c’è ancora traccia di Forza Italia che continua a dialogare con il polo moderato di centro. Con Sabatini quasi fuori dai giochi, comunque, è probabile che Lega e Fd’I tornino a discutere intorno all’ipotesi della prima ora, vale a dire Sergio Grifoni, il capo dell’associazionismo spoletino.

I commenti sono chiusi.