Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 16 maggio - Aggiornato alle 22:14

Droga test nelle scuole, Simonetti: «Lo facciano prima consiglieri e giunta»

Il Pentastellato: «Pronto a occupare Palazzo Spada contro la proposta inserita nel Dup». De Angelis (Pd) chiede lumi

di M.R.

«È stato avviato uno specifico progetto ‘Prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti’, volto a incrementare i livelli di sicurezza in corrispondenza dei plessi scolastici ritenuti sensibili, parchi e altri luoghi di aggregazione giovanile prevedendo di dotare quanto prima il personale operante anche di specifica strumentazione ‘droga-test’. Tali servizi saranno preceduti da incontri da programmarsi con docenti e genitori». Questa la parte del Dup (Documento unico di programmazione) elaborato dalla giunta del Comune di Terni che ha acceso parte del dibattito in Terza commissione.

Droga test nelle scuole Il consigliere del M5s Luca Simonetti alla lettura del passaggio in questione ha strabuzzato gli occhi e chiesto lumi anche sulla modalità di esecuzione delle prove. A rispondere l’assessore Giovanna Scarcia che ha specificato come quella dicitura sia frutto di un confronto avviato con l’assessorato al Welfare per un eventuale accesso a fondi da specifico bando dedicato. «Prima di intervenire in questo senso nelle scuole – ha ammonito il Pentastellato – si sottopongano a test tutti i consiglieri e i membri della giunta o siamo pronti a occupare il consiglio». Sullo stesso progetto ha chiesto approfondimenti l’esponente Pd Tiziana De Angelis e Scarcia si è riservata di fornire informazioni più dettagliate in un secondo momento sottolineando come si tratti di un’ipotesi non presa concretamente in considerazione in questa prima fase progettuale anche perché come specificato richiederebbe coinvolgimento di genitori e docenti. «Allora cambiamo il testo del Dup – esorta Simonetti – presenteremo emendamento apposito».

I commenti sono chiusi.