venerdì 24 novembre - Aggiornato alle 12:26

Degrado a Terni: «Siringhe, profilattici e altri rifiuti nel parcheggio dell’ospedale»

Lega Nord: «Inaccettabile, Comune e azienda Santa Maria intervengano al più presto»

«Un fiume di siringhe usate abbandonate a terra, lungo il sentiero pedonale che da via di Vitalone raggiunge il parcheggio nella pineta dell’ospedale di Terni». Questa la denuncia di Lega Nord Umbria che, attraverso il capogruppo in Regione Emanuele Fiorini, parla di «scenario inquietante»

Rifiuti e degrado «Alcune siringhe – scrivono dal Carroccio – sono piantate a terra, accanto ad accendini, fazzoletti e altri rifiuti tra cui preservativi e lacci emostatici; un ritrovo di tossicodipendenti a pochi passi dal nosocomio e di facile accesso anche ai bambini. Non è possibile – tuona la Lega Nord – che sia in questo stato di abbandono. L’amministrazione comunale e l’azienda ospedaliera intervengano al più presto». L’area in questione è quella situata a pochi passi dalla palazzina di nefrologia e dialisi. «Basta addentrarsi pochi metri – spiega l’esponente leghista – per immergersi in un mondo di totale degrado, un vero e proprio crocevia del consumo di droga. Non è possibile che un sentiero percorribile, in un’area a ridosso di un parcheggio a pochi metri dalla strada e di facile accesso a grandi e piccini, sia lasciato in totale abbandono a completa disposizione di tossicodipendenti. Chiediamo a chi di competenza, in questo caso l’amministrazione comunale e l’azienda ospedaliera, di intervenire immediatamente per ripulire il tratto di strada in questione e impedire l’accesso all’area, prevedendo maggiore illuminazione e controlli periodici».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *