lunedì 22 aprile - Aggiornato alle 12:17

Dall’imprenditore Fioroni al pediatra Tuteri: presentata la lista della Lega per il Comune di Perugia

Svelati ufficialmente i 32 nomi che correranno per un seggio alle elezioni: «Fedeli a Romizi, primo passo verso la Regione l’anno prossimo». Si presenta anche Camicia

I candidati della Lega a Perugia

Per la prima volta a Perugia gli elettori troveranno sulla scheda elettorale delle comunali il simbolo della Lega. Il partito di Salvini presenta la sua lista, in appoggio al sindaco uscente Andrea Romizi, nel pieno dello scandalo sanità, che sta investendo il Pd con inevitabili ricadute sulla campagna elettorale, a poco più di un mese dalle Amministrative. E, infatti, proprio in mattinata su Twitter il vicepremier e ministro dell’Interno era tornato sulla vicenda: «Abbiamo vinto 7 elezioni regionali su 7 – scrive-, i tre governatori più amati d’Italia sono nostri, la Lega è primo partito in tutti i sondaggi e tutto questo per loro è basato sull’ODIO… Il PD, disprezzato ovunque, presto verrà cacciato anche dall’Umbria».

SCISSIONE M5S: LA LISTA ROSETTI

I 32 nomi A Perugia, intanto, si svelano i nomi dei 32 candidati in lista. Eccoli: Mark Adenji, Patrizia Angeli, PaolaBerti, Chiara Bertinelli, David Bonifaci, Barbara Caini, Daniela Casaccia, Gianluca Drusian, Giovanni Ferrara, Michele Ferri, Alessio Fioroni, Francesco Forlin, Lorenzo Mattioni, Luca Merli, Franco Ivan Nucciarelli, Vilma Palomba, Chiara Pasquale, Paolo Piergiovanni, Claudio Pitti, Valentini Puglisi, Nicoletta Raffi, Roberta Ricci, Cristiana Ruggeri, Marco Santantonio, Filippo Sargentini, Alessandro Stentella, Stefano Tacconi, Chiara Tomassini, Giada Tosti, Gianluca Tuteri, Luca Valigi, Tommaso Vicarelli.

CHI SONO I CANDIDATI DELLA LEGA

Vince la squadra La presentazione è avvenuta nella Vaccara di Palazzo dei Priori, con il segretario regionale, Virginio Caparvi che apre il discorso ringraziandoli per la disponibilità e generosità «perché metterci la faccia è sempre un’altra cosa, dobbiamo affrontare una grande battaglia e, come dice Salvini, vince la squadra». Caparvi, sottolinea l’impegno e il supporto della Lega ad Andrea Romizi, «come valore aggiunto per portare a termine ciò che finora non è stato fatto, con ambizione e senza presunzione. Non possiamo più permetterci di lasciare la Regione a chi ne ha fatto una rete clientelare».

Dal Comune alla Regione «Finalmente la Lega è anche nel capoluogo di regione – afferma Riccardo Augusto Marchetti -, con la consapevolezza e la responsabilità di chi ha cuore solo il bene dei cittadini». I riferimenti sono poi, con orgoglio ai candidati provenienti da ogni estrazione sociale e lavorativa. Luca Briziarelli ribadisce che si lavorerà «per andare verso la direzione della Regione l’anno prossimo, perché non esiste collaborazione finché ci saranno distinzioni e favoritismi fra i comuni». E il consigliere regionale Valerio Mancini ha ripetuto lo slogan: «Indietro non si torna».

Perugia con il cuore Presentato, sempre nella sala della Vaccara, anche il candidato a sindaco Carmine Camicia con tutti i protagonisti della sua squadra e con le liste collegate: Nazione e Futuro, Democrazia Cristiana e Partito dei Pensionati. «Siamo tutti provenienti dalla società civile – ha detto – a voler significare che conosciamo i punti importanti da toccare e che, secondo noi , la giunta uscente non ha fatto nel suo mandato. Perugia è rimasta agli anni 70, con il clientelismo che ha contraddistinto prima la città e poi l’intera regione, e gli eventi di questi giorni ne sono la dimostrazione; vogliamo liberare la città e governare insieme ai cittadini».

 

I commenti sono chiusi.