Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 23 ottobre - Aggiornato alle 13:46

Congresso Pd, slitta il voto nei circoli: stop alle assemblee del weekend

Qualche giorno per adeguare le regole Covid all’ultimo Dpcm: «Non più di una settimana»

Il simbolo del Pd

Niente rinvio all’anno nuovo, come avrebbero voluto Francesco De Rebotti, Massimiliano Presciutti e Alessandro Torrini nella loro richiesta inoltrata agli organi ufficiali causa Covid. Ma uno slittamento di qualche giorno, per capire meglio la situazione con il pretesto di adeguarsi alle norme anti contagio. Non ci sarà il voto nei circoli per il congresso Pd questo fine settimana. L’ufficializzazione arriva attraverso una nota della commissione congressuale.

PRESCIUTTI: «RINVIAMO IL CONGRESSO»

Aggiornare i regolamenti La commissione spiega come il rinvio serva a «facilitare la presentazione online delle tesi congressuali e definire meglio le linee guida relative al voto nei circoli attraverso un «aggiornamento dei regolamenti e delle linee guida sanitarie da applicare alle procedure per l’elezione dei prossimi segretari regionale e provinciale».

BORI TENDE LA MANO

LE AMMISSIONI E I 435 CANDIDATI DELLE LISTE

Massimo una settimana Ma non sarà un rinvio sine die. «Un lavoro, quello di revisione delle modalità di voto – specifica a commissione – che potrebbe richiedere qualche giorno e che determina il rinvio dei congressi di circolo previsti nel weekend. La sospensione temporanea, che ci si augura possa non andare oltre la settimana, è condivisa con la segreteria nazionale Pd con cui è previsto a breve un confronto».

I commenti sono chiusi.