Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 28 settembre - Aggiornato alle 03:03

Bandi e assunzioni in Provincia sotto la lente del M5s: «Anomalie, approfondire»

La denuncia dei pentastellati: «Nel giro di poche ore annullato e ri-pubblicato avviso pubblico dopo incarico conferito»

«Chiediamo alle autorità deputate alla vigilanza di fare grande attenzione a quello che sta accadendo alla Provincia di Terni in materia di incarichi professionali e nomine». Questo il monito lanciato dal M5s. «Sono tante – dchiarano dal Movimento – le indiscrezioni che si susseguono in modo circostanziato e i fatti che meritano di essere attenzionati. Ecco perché nelle prossime ore depositeremo la prima di una lunga serie di interrogazioni che riguarderanno diverse procedure».

Provincia di Terni «La prima – spiegano – riguarda un fatto estremamente anomalo: nel giro di poche ore la Provincia di Terni presieduta da Laura Pernazza ha annullato e ri-pubblicato un avviso pubblico dopo aver conferito un incarico direttivo amministrativo. Tale procedura era stata avviata il 1° luglio 2022 con scadenza il 20 luglio. Vorremmo capire per quale motivo si è deciso di annullare il conferimento dell’incarico e per quale motivo non si è proceduto ad attingere alla graduatoria esistente per individuare un nuovo vincitore qualora vi fossero stati problemi con il primo classificato del bando. Desta stupore che la Provincia abbia pubblicato in un battibaleno un nuovo avviso, sempre per l’ufficio di staff della presidente Pernazza, con scadenza 26 agosto con l’unica differenza di modificare l’orario di servizio previsto da 24 ore a 18 ore. Chiediamo che si faccia grande attenzione alle procedure adottate e a quelle in corso. Il rispetto delle norme e della trasparenza deve avere sempre la meglio su logiche che sono lontane dal modo di agire e pensare di tanti ternani».

I commenti sono chiusi.