sabato 24 ottobre - Aggiornato alle 14:43

Area popolare si spacca, Ncd ribadisce l’appoggio a Ricci e Ronconi si dimette da coordinatore Udc

Maurizio Ronconi (foto F.Troccoli)

di D.B.

Sulla candidatura di Claudio Ricci Area popolare si spacca, con Ncd che si schiera dalla parte del sindaco di Assisi insieme a un pezzo dell’Udc mentre l’altro, quello che fa capo a Maurizio Ronconi, sbatte la porta e abbandona la partita. Con una nota arrivata nel tardo pomeriggio di giovedì infatti Ronconi annuncia le proprie dimissioni da coordinatore regionale dei centristi. Già nei giorni scorso l’ormai ex coordinatore aveva fatto sentire la propria voce, critica, a proposito della candidatura del sindaco di Assisi, specialmente per quanto riguarda l’appoggio dato dalla Lega, partito giudicato incompatibile con i moderati centristi.

Lo strappo A far saltare il tappo poi giovedì è stato il summit di Assisi, dove Ricci ha incontrato il senatore Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale di Ncd, e il consigliere regionale dell’Udc Sandra Monacelli. «Quagliariello – è detto in una nota – ha ribadito il sostegno alla candidatura di Ricci, nel segno del cambiamento che i cittadini umbri invocano da tempo, e nel corso dell’incontro è emerso il comune proposito che tutti i movimenti e i rappresentanti della galassia popolare dell’Umbria diano vita a una lista unitaria per le prossime elezioni regionali». Insomma, tutti uniti «con determinazione lungo questo percorso per puntare a un grande risultato e all’affermazione di Claudio Ricci».

Le dimissioni Tutti uniti o quasi dato che Ronconi non ci sta. Dimettendosi parla di presenza «non annunciata di Quagliariello», il quale «pur in assenza di una comune definizione della questione tra lo stesso Ncd e l’Udc, anche a nome di Area popolare, sottoscrive un accordo con Ricci». L’ex coordinatore dei centristi poi sottolinea come Sandra Monacelli fosse presente all’incontro «senza alcun mandato». Uno strappo del quale si discuterà sicuramente venerdì mattina a Perugia, dove Ricci darà il via agli ultimi due mesi della propria campagna elettorale. Un appuntamento che si sarebbe dovuto tenere la scorsa settimana, poi rimandato dato che la sera prima il centrodestra dopo alcuni mesi (e un tentativo di primarie naufragato) ha trovato la quadra intorno al sindaco di Assisi.

Twitter @DanieleBovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.