domenica 15 dicembre - Aggiornato alle 07:24

Fora si dimette dalla presidenza di Alleanza delle cooperative; altro passo in avanti verso il voto

Dimissioni presentate in queste ore. Il coordinamento riunisce le coop italiane più rappresentative

Andrea Fora

di D.B.

Altro passo in avanti di Andrea Fora verso la candidatura alla presidenza della Regione. In queste ore il numero uno di Confcooperative Umbria si è dimesso da presidente dell’Alleanza delle cooperative dell’Umbria, il coordinamento nazionale costituito dalle associazioni più rappresentative della cooperazione italiana (Agci, Confcooperative, Legacoop). «In qualità di vice presidente Alleanza cooperative italiane Umbria – spiega in una nota Dino Ricci – comunico di aver ricevuto le dimissioni di Andrea Fora da presidente. A nome dell’ufficio di presidenza lo ringraziamo per il lavoro svolto in questi anni e per la sensibilità dimostrata a salvaguardia dell’identità e dell’autonomia politica delle associazioni di rappresentanza e delle cooperative a esse associate».

 L’INTERVISTA AD ANDREA FORA

Autonomia E se Fora fa un passo in avanti, Ricci coglie l’occasione per ribadire «la nostra autonomia» nonché «i nostri valori, i nostri principi non negoziabili con i quali siamo disponibili al confronto, anche in vista delle prossime elezioni regionali, con tutte le forze politiche e i movimenti civici che si stanno impegnando per rilanciare il futuro della nostra regione». In questo modo, dunque, il presidente di Confcooperative lancia un altro segnale preciso in vista della sua candidatura alla guida di uno schieramento di centrosinistra che, al momento, è tutto da definire. E a proposito di alleanze, Fora è stato invitato all’assemblea della «Sinistra per l’Umbria», che si terrà nel pomeriggio di giovedì al Park Hotel di Ponte San Giovanni.

 

I commenti sono chiusi.