mercoledì 17 luglio - Aggiornato alle 03:32

A Norcia l’opposizione alza il tiro, Angelini: «Dateci gli elenchi altrimenti partono gli esposti»

Il capogruppo da venti giorni ha chiesto l’accesso agli atti per gli affidamenti del Comune, delle donazioni e degli incarichi legali

Giampiero Angelini

Dateci gli atti richiesti altrimenti partono gli esposti. Questo il messaggio che arriva dal gruppo di opposizione Noi per Norcia guidato da Giampietro Angelini che, con una lunga nota stampa, denuncia di aver depositato istanza, il 20 giugno scorso, per «l’accesso agli atti relativi alle procedure di affidamento lavori, servizi e forniture del Comune di Norcia tra il 2018 e il 2019; l’elenco aggiornato delle donazioni pervenute a seguito del sisma 2016; l’elenco dei procedimenti giudiziari aperti dal 2014 nei confronti del sindaco, amministratori e dipendenti con l’elenco degli incarichi di tutela legale in corso con indicazione delle coperture finanziarie».

Oltre alla serie di atti pubblici, Angelini ha chiesto anche due regolamenti comunali, quello per il verde pubblico e quello per gli impianti sportivi, «ma il 27 giugno abbiamo ricevuto soltanto una comunicazione – dice il capogruppo di Noi per Norcia – relativa alla richiesta di atti per le procedure di affidamento lavori, servizi e forniture del municipio, in cui sostanzialmente ci si dice che saranno resi disponibili sul portale del Comune, dove potremo prenderne visione». La risposta non è piaciuta ad Angelini, che resta in attesa di tutti gli altri atti richiesti, ma intanto avverte che «qualora dovesse essere leso il diritto di accesso agli atti dei consiglieri, anche attraverso risposte come quella ricevuta, non esiteremo ad attivare ogni tutela compresa, nostro malgrado, quella degli esposti a procura della Repubblica, Corte dei conti e Anticorruzione per l’accertamento di eventuali responsabilità».

I commenti sono chiusi.