domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:17
13 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:13

Placido dà voce alle periferia di Parigi e Riondino a don Gallo: ecco la stagione dello Stabile a Narni

Al Manini si apre il 16/10 con la prima nazionale dell'Hotel del libero scambio

Placido dà voce alle periferia di Parigi e Riondino a don Gallo: ecco la stagione dello Stabile a Narni
Souper

Si apre con la prima nazionale L’hotel del libero scambio e si chiude col Cantico, la Stagione di prosa di Narni del Teatro Stabile di Umbria che da ottobre a marzo propone sette titoli e otto alzate di sipario.

Riondino dà voce a don Gallo Per il terzo anno consecutivo la Compagnia Orsini ha scelto il teatro Manini per la prima nazionale del suo nuovo spettacolo che debutterà domenica 16 ottobre, alle 17.30. Si tratta del divertente testo di Feydeau, L’hotel del libero scambio, con Antonello Fassari e Nicola Rignanese esilaranti protagonisti della commedia amara. Sabato 12 novembre alle 21 sarà il turno del nuovo spettacolo di Michele Riondino, Angelicamente anarchici, un’anteprima nazionale di scena a Narni dove il popolare attore dà voce a don Andrea Gallo che per comporre il suo vangelo laico ha scelto alcune delle più belle canzoni di De André. Terzo appuntamento in programma per domenica 4 dicembre alle 17.30 con l’avvincente storia d’epoca fatta di caste, di interessi, di tradimenti, di regali e ricatti, di amanti e di affari. Souper un testo scritto da Ferenc Molnar lo straordinario autore de I ragazzi della via Pàl, nell’adattamento di Fausto Paravidino considerato oggi uno dei miglior autori italiani. In scena la numerosa e impeccabile Compagnia dello Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Michele Placido e Fabrizio Bentivoglio Domenica 29 e lunedì 30 gennaio alle 21 sarà di scena L’ora di ricevimento un testo di Stefano Massini appositamente scritto per lo Stabile dell’Umbria, con la prestigiosa regia di Michele Placido con Fabrizio Bentivoglio e la Compagnia dei Giovani attori del Tsu. Lo spettacolo racconta con verità e ironia, l’incontro–scontro culturale, sociale e religioso tra le famiglie di una classe di bambini della periferia di Parigi. Sabato 18 febbraio alle 21 con la sapiente regia di Alessandro Gassmann, un’ altra produzione di successo dello Stabile umbro, La pazza della porta accanto un commovente testo di Claudio Fava con Anna Foglietta che racconta l’appassionante storia d’amore tra Alda Merini. Sabato 11 marzo alle ore 21 Odyssey ballet un balletto innovativo della Physical Dance di Mvula Sungani con l’étoile Emanuela Bianchini. Si chiude il 28 marzo alle 21 con lo spettacolo di Giulia Zeetti su San Francesco, Cantico tratto dal romanzo di Aldo Nove Tutta la luce del mondo.

Gianni Giombolini «In un periodo di grandi difficoltà e incertezze economiche – afferma l’assessore Gianni Giombolini – il Comune di Narni, in stretta collaborazione con ilo Stabile, ha ugualmente messo in campo tutte le risorse disponibili per poter offrire alla città un cartellone di indubbia qualità e prestigio. Abbiamo mantenuto lo stesso numero degli spettacoli, i costi degli abbonamenti e dei biglietti. Così pure i prezzi degli abbonamenti scuola, che lo scorso anno hanno visto un incremento di oltre il 35 per cento, evidenziando un dato molto confortante che dà un valore aggiunto alla formazione culturale delle giovani generazioni a cui tutti siamo chiamati, comprese le pubbliche istituzioni. Siamo fiduciosi nella risposta del pubblico che ci segue da molti anni e che attende con fiducia e curiosità l’uscita del programma»

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250