venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:30
12 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:45

Perugia, transessuale che si prostituisce viene rimpatriata: accompagnata fino a Bogotà

Avrebbe cercat di evitare l'espulsione facendo istanza di asilo politico che è stato respinto

Perugia, transessuale che si prostituisce viene rimpatriata: accompagnata fino a Bogotà

Individuata come abituale prostituta per strada, i poliziotti dell’Ufficio immigrazione, hanno proceduto alla sua espulsione, accompagnandola fino a Bogotà. E’ una transessuale di 42 anni, di origini colombiane

I particolari La straniera, dopo aver soggiornato per brevi periodi in altre città italiane, da due anni si era stabilita a Perugia esercitando la prostituzione nella zona di Settevalli. Avendo in passato commesso reati contro il patrimonio ed essendo entrata illegalmente nel territorio nazionale non poteva ottenere alcun permesso di soggiorno. Per evitare l’espulsione ha richiesto protezione internazionale facendo istanza di asilo politico ma le sue istanze sono state respinte in tutti i gradi di giudizio. Si è sempre opposta al suo rimpatrio e per questo l’Ufficio immigrazione ha dovuto provvedere ad una adeguata scorta fino in aeroporto e poi, con poliziotti specializzati nelle scorte internazionali, nel lungo viaggio aereo intercontinentale.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250